Attualità

Draghi si è dimesso. Si va a elezioni anticipate, il voto a ottobre

Mario Draghi

GROSSETO – Il presidente del consiglio dei ministri Mario Draghi si è dimesso. Dopo il voto di fiducia ieri in Senato e la comunicazione stamattina alla Camera di Deputati il premier dimissionario si è recato al Quirinale per informare direttamente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A questo punto, quasi sicuramente, Mattarella provvederà allo scioglimento delle Camere e indirà elezioni anticipate. La scadenza naturale della legislatura ci sarebbe stata a marzo del 2023, mentre con questa accelerazione degli ultimi giorni il voto è previsto nella prima settimana di ottobre.

Si parla già di due date pronte: domenica 2 ottobre o domenica 9 ottobre. Sarà la prima volta che si voterà dopo la riforma del taglio dei parlamentari. La nuova legge prevede l’elezione di 400 deputati e 200 senatori.

leggi anche
Mario Draghi
Sondaggi
Crisi di Governo: il 57% dei lettori avrebbe preferito Draghi
Sergio Mattarella 2022
Crisi di governo
Mattarella ha sciolto le camere: le elezioni saranno indette entro 70 giorni
icone
Grosseto
Super collegi e rischio zero rappresentanti: la Maremma verso il voto del 25 settembre. LE MAPPE delle elezioni
Il Parlamento che vorrei
#elezionimaremma2018
IlGiunco.net lancia “Il Parlamento che vorrei”. Vota il tuo candidato di Camera e Senato
Il Parlamento che vorrei
#elezionimaremma2018
“Il Parlamento che vorrei”: ecco la prima classifica. Qualche big e tanti nomi. VOTA
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI