Eventi

Un’estate di musica con il festival Imoc: concerti e laboratori in città. Il calendario

presentazione imoc 2022

GROSSETO – L’Imoc (International music masterclasses orchestra and concerts) è arrivata alla sua ottava edizione. Negli anni passati la manifestazione è cresciuta ed ha dato a molti giovani la possibilità non solo di perfezionarsi, ma anche di entrare in contatto con il mondo della pratica concertistica professionistica.

Dal 2015, anno della prima edizione, al festival hanno partecipato oltre 750 studenti e giovani musicisti; sono stati svolti circa 80 corsi di perfezionamento tenuti da musicisti di fama e si sono svolti circa 110 Concerti.

Nel 2022 il Festival si trasferisce a Grosseto dove il Centro Studi Musica & Arte di Firenze inizia una collaborazione con due validissimi musicisti Diego Benocci e Gala Chistiakova dell’Associazione Recondite Armonie, il Comune di Grosseto che ha concesso la Coorganizzazione del Festival, la Pro Loco, la Biblioteca comunale Chelliana, l’Università di Grosseto, la Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Grosseto, con la Scuola di Musica della Fondazione Giovanni Chelli, con la Fondazione Grosseto Cultura, il Museo di Storia Naturale, il Polo delle Clarisse, la Cattedrale di Grosseto, l’Associazione Italiana della Scuole di Musica.

 “Anche quest’anno il Festival porterà a Grosseto un bellissimo evento culturale che darà la possibilità di scoprire nuovi talenti ed ascoltare concerti in luoghi diversi della nostra città – dichiara il presidente del Consiglio comunale Fausto Turbanti -. Il Festival durerà per tutto il mese di luglio offrendo un ricco programma di eventi a cui spero partecipino sia i turisti sia i cittadini e che avrà l’obiettivo di promuovere la cultura e la musica sul territorio. La nostra amministrazione è felice di dare supporto all’iniziativa che oltre a valorizzare la città darà anche la possibilità a tutti di assistere ai concerti gratuitamente o a prezzi ridotti”.

“L’Imoc – spiega la direttrice artistica Stefania Di Blasio – è un festival con molteplici obbiettivi: da un lato dare a giovani talenti la possibilità di perfezionarsi con musicisti dalla grande esperienza concertistica e didattica, offrendo loro l’occasione di esibirsi in concerti pubblici, dall’altra promuovere un angolo suggestivo della nostra regione attraverso iniziative culturali. Infatti oltre alla formazione musicale e alla promozione educativa, il Festival è sinonimo anche di promozione culturale”.

“Durante il mese di luglio offre ai numerosi turisti e agli abitanti del luogo un ricco programma di concerti con grandi protagonisti della scena musicale e giovani studenti.  Non manca l’attenzione per i più piccoli grazie ai Laboratori musicali per bambini e genitori presso la Biblioteca comunale Chelliana, tre appuntamenti dedicati a varie fasce d’età, da 0 a 11 anni. Lo scopo è quello di far crescere la passione per la musica attraverso esperienze attive, creative e coinvolgenti che permettano di condividere l’emozione del far musica insieme con i propri cari”.

“Vorrei ringraziare l’associazione Recondite Armonie, la Scuola di Musica della Fondazione Giovanni Chelli, l’Amministrazione comunale di Grosseto e tutti i partner per l’accoglienza e la collaborazione positiva e costruttiva che ci hanno permesso anche quest’anno di realizzare un programma molto intenso all’insegna della grande Musica. Nello stesso tempo vorrei porgere un ringraziamento particolare a tutti i grandi musicisti che hanno rinnovato la partecipazione al Festival IMOC ed esprimere loro tutta la stima per la passione e la generosità che dimostrano nell’attività didattica con i giovani allievi che hanno bisogno di essere accompagnati e supportati nella loro crescita artistica e professionale”, conclude Di Blasio.

“Siamo onorati e felici di aver ricevuto la codirezione artistica di questa importante manifestazione e siamo orgogliosi che sarà la città di Grosseto ad accogliere il Festival Imoc – commentano Diego Benocci e Gala Chistiakova -, composto quest’anno da una ricca serie di concerti di qualità dal 3 al 22 Luglio che insieme alle masterclasses musicali di altissimo livello richiameranno giovani studenti e appassionati da tutto il territorio nazionale e non solo. Il nostro augurio è che si tratti solo dell’inizio di una collaborazione virtuosa tra il Centro Studi Musica & Arte di Firenze e Recondite Armonie che possa crescere ed andare avanti per molti anni a venire.”

Le masterclass di musica antica offrono la possibilità a strumentisti, cantanti ed ensembles di approfondire lo studio del repertorio del secolo XVII e XVIII sotto la guida di Rossana Bertini per il canto barocco, Rossella Croce per il violino barocco, Jean- Marie Quint per il violoncello barocco, Luigi Lupo per flauti dritti e traversiere, Giovanni Bellini per liuti e chitarra barocca, Alessandra Artifoni per il clavicembalo e basso continuo.

Le giornate di masterclass prevedono lezioni di approfondimento individuale del repertorio e la partecipazione di ciascun iscritto, ai gruppi creati per il repertorio musicale d’ insieme.

La classe di canto sarà supportata da Giacomo Benedetti in qualità di clavicembalista accompagnatore.

“Perché studiare la musica antica, perché insegnarla? Tra le tante ragioni due mi incuriosiscono. Riusciamo ad essere un fluido tramite di esperienze dal passato al futuro? E la seconda, riusciamo ad interessarci del concetto di ” gusto” tanto caro all’estetica barocca e che forse non vuol dire “moda” ma il discernimento del Bello, del Vero nel Caos contemporaneo?”, conclude Alessandra Artifoni.

8° Festival IMOC 2022

Accademia IMOC – Le Masterclass 2022  presso la Scuola di Musica della Fondazione G. Chelli e Aule dell’Università di Grosseto

Violino – Cristiano Rossi  6-9 luglio, collabora al pianoforte Livia Zambrini

Canto barocco – Gemma Bertagnolli  7-10 luglio collabora al clavicembalo Nicola Lamon

Pianoforte e musica da camera con pianoforte – Pier Narciso Masi  8-11 luglio

Pianoforte e pianoforte a 4 mani – Diego Benocci e Gala Chistiakova 10-13 luglio

Pianoforte – Muriel Chemin 11-14 luglio

Laboratorio di musica barocca:

musica d’insieme su strumenti antichi (clavicembalo, violino e violoncello barocco, liuto e tiorba, traversiere e flauti diritti, canto barocco)

Clavicembalo e basso continuo – Alessandra Artifoni  12-16 luglio

Violino barocco – Rossella Croce  12-16 luglio

Flauto traversiere e dolce – Luigi Lupo  12-16 luglio

Canto Barocco – Rossana Bertini  12-16 luglio collabora al clavicembalo Giacomo Benedetti

Liuto, tiorba e chitarra barocca – Giovanni Bellini  12-16 luglio

Violoncello barocco – Jean-Marie Quint  12-16 luglio

Violino – Duccio Ceccanti  14-18 luglio collabora al pianoforte Livia Zambrini

Chitarra classica – Ganesh Del Vescovo  15-17 luglio

Pianoforte e Musica da camera – Matteo Fossi dal 17 al 20 luglio

Violoncello Veronica Lapiccirella – 19-21 luglio

Flauto Maurizio Valentini con Marianna Tongiorgi al pianoforte 19-22 luglio

 

Stagione concertistica IMOC 2022

3 luglio ore 21 Chiostro della Chiesa di San Francesco

Duo pianistico Diego Benocci e Gala Chistiakova – ingresso € 5

 

5 luglio ore 21 Chiesa della Misericordia

Concerto del Chitarrista Giorgio Albiani– ingresso € 5

 

6 luglio ore 21 in collaborazione con Pro Loco Grosseto, Piazza del Popolo 3– ingresso libero

Concerto del Duo Gardel: Gianluca Campi, fisarmonica e Claudio Cozzani, pianoforte

 

8 luglio ore 21 Chiostro della Chiesa di San Francesco

Concerto del Trio: Diego Benocci pianoforte, Massimo Merone violino, Giovanni Vai clarinetto– ingresso € 5

 

9 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto violinistico degli allievi di Cristiano Rossi, pianista Livia Zambrini

 

9 luglio ore 21 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli – ingresso libero

Concerto degli allievi di Pianoforte e Musica da Camera di Pier Narciso Masi

 

10 luglio ore 18:30 Sala Conferenze del Museo di Storia Naturale di Grosseto– ingresso libero

Concerto degli allievi di Canto Barocco di Gemma Bertagnolli, clavicembalista Nicola Lamon

 

10 luglio ore 21 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di Pianoforte e Musica da Camera di Pier Narciso Masi

 

11 luglio ore 21 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di Pianoforte e Musica da Camera di Pier Narciso Masi

 

12 luglio ore 21 in collaborazione con Pro Loco Grosseto, Piazza del Popolo 3

Concerto del Quartetto Cherubini: Simone Brusoni, Adele Odori, Leonardo Cioni e Ruben Marzà , Sax – ingresso libero

 

13 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di pianoforte di Diego Benocci e Gala Chistiakova

 

14 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di pianoforte di Muriel Chemin

 

15 luglio ore 21:00 cattedrale di Grosseto – ingresso libero

Concerto di Musica Barocca

Alessandra Artifoni clavicembalo, Giovanni Bellini liuto e tiorba, Rossana Bertini canto, Rossella Croce violino barocco, Luigi Lupo traversiere e flauti diritti, Jean-Marie Quint violoncello barocco

 

16 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi del Laboratorio di Musica barocca

 

17 luglio ore 18:30  Sala Conferenze del Complesso Museale Le Clarisse– ingresso libero

Concerto degli allievi di Chitarra di Ganesh Del Vescovo

 

17 luglio ore 21:00 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli

Concerto pianistico di Pietro Lio – ingresso libero

 

18 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di Violino di Duccio Ceccanti, pianista Livia Zambrini

 

19 luglio ore 21 Chiesa della Misericordia

Concerto del Chitarrista Ganesh Del Vescovo– ingresso € 5

 

20 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di Pianoforte e musica da camera di Matteo Fossi

 

22 luglio ore 18:30 Sala San Paolo della Scuola di Musica Giovanni Chelli– ingresso libero

Concerto degli allievi di Flauto di Maurizio Valentini, pianista Marianna Tongiorgi

 

22 luglio ore 21 Chiostro della Chiesa di San Francesco

Concerto del violinista Ladislau Petru Horvath e del pianista Pier Narciso Masi– ingresso € 5

 

Laboratori per bambini con genitori presso la Biblioteca Comunale Chelliana

6 – 12 e 19 luglio Laboratori Musicali alle ore 10 e alle ore 12:15 per bambini di 0-3, 3-6 e 6-10 anni condotti da Stefania Di Blasio, Maria Facchini, Chiara Fusi.

 

Concerto inaugurale 3 luglio ore 21:00 Chiostro di San Francesco – Grosseto

Ingresso € 5 – Prenotazione info@imoc.it, segreteria.reconditearmonie@gmail.com tel 3883754871

Gala Chistiakova & Diego Benocci

Concerto pianistico a 4 mani

J.BRAHMS

12 Danze Ungheresi

F.LISZT

Rapsodia Ungherese n.2

G.GERSHWIN

Rhapsody in blue

Il duo pianistico a 4 mani Gala Chistiakova e Diego Benocci  si è formato nel 2014, quando i due pianisti si perfezionavano presso l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola.

Diego Benocci è nato a Grosseto, ha iniziato gli studi musicali presso l’Istituto Musicale della sua città con il M ° Giuliano Schiano. Si è diplomato presso il Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara e ha concluso il corso di laurea presso il Conservatorio di Stato “L.Cherubini” di Firenze nella classe della Prof. Maria Teresa Carunchio e l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola sotto la guida del M ° Enrico Pace e del M ° Igor Roma. Tiene regolarmente concerti in tutta Europa e in Asia come solista, musicista da camera e suona con orchestre in importanti festival.

Gala Chistiakova è nata a Mosca in una famiglia di musicisti. Ha iniziato i suoi studi di pianoforte a 3 anni con sua madre Liubov Chistiakova. Dal 1993 al 2005 ha studiato alla Scuola Centrale del Conservatorio di Mosca intitolato a P. Tchaikovsky con i professori Helena Khoven e Anatoly Ryabov. Nel 2014 Gala ha terminato il Conservatorio di Mosca e un corso post-laurea in una classe del professor Mikhail Voskresensky. Nel 2011 ha iniziato i suoi studi presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” (classe del Prof. Boris Petrushansky) ed è emigrata in Italia.

Vincitrice di oltre 30 concorsi internazionali, vive oggi con il marito Diego Benocci e il giovane figlio Leonardo a Grosseto dove dirigono insieme il Festival Musicale Internazionale “Recondite Armonie” e il Progetto di Scambio Culturale “Giovani Musicisti del Mondo”.

Nel 2022 sono stati nominati coodirettori artistici e docenti del festival IMOC a Grosseto.

Il duo ha un vasto repertorio e ha tenuto concerti in Russia, Italia, Francia, Portogallo, Germania, Regno Unito per numerose stagioni musicali internazionali riscuotendo ovunque grande successo di pubblico e di critica.

Nel 2021 in duo hanno vinto la borsa di studio all’Accademia Chigiana nella classe della prof.ssa Lilya Zilberstein. Hanno collaborato come duo con orchestre sinfoniche e da Camera e recentemente si sono esibiti Conservatorio Tchaikovsky  di Mosca, alla Weston Recital Hall di Oxford, al Festival International de Musique de Chambre Est Ouest in Belgio , Madeira Piano Fest in Portogallo e un concerto straordinario per G.Armani a Londra.

Il loro primo CD con musiche di Tchaikovsky è stato pubblicato nel 2021 dall’ etichetta italiana OnClassical.

 

Concerto del 5 luglio ore 21:00 Chiesa della Misericordia

Ingresso € 5

Concerto chitarristico

Giorgio Albiani, Chitarra classica

Giuseppe Antonio Brescianello

“Suite per colascione in mi minore”

Santiago de Murcia

“Fandango y otras danzas del Código Saldivar”

Fernando Sor

“Gran Solo op.14”

Francisco Tarrega

“Capricho Arabe”

Heitor Villa-Lobos

“Studio n11”

Roland Dyens

“Saudade n. 3”

“Dost Dost Diye Hayalina Yeldigim”

“Kara Toprak”

elaborazione di Giorgio Albiani su un tema di Asyc Veysel

Roberto Rossi

LA COMEDIA ispirato alla Divina Commedia di Dante Alighieri (inedito)

Hic d’incipit

Koine

Makeda

Inedito dedicato Giorgio Albiani

Giorgio Albiani svolge un’intensa attività concertistica come solista esibendosi nei più importanti festival internazionali in città come Parigi, Lugano, Buenos Aires, Bologna, Firenze, Barcellona, Siviglia, New York, in teatri come il Theatre Du Forum Des Halles, Centre Pompidou, Salle Cortot, la Morgan Library di New York e l’Oratorio del Gonfalone di Roma. Ha collaborato con vari ensemble strumentali e tra gli altri l’Ensemble de Guitares de Paris e il quartetto di chitarre “Opera Nova” con i quali ha inciso il cd “Images”, coproduzione italo-francese.

Attualmente fa parte del quartetto “Take Four” i cui componenti provenienti da Italia, Francia e Belgio gli conferiscono una forte ispirazione europea. Con il chitarrista argentino Omar Cyrulnik, docente dell’Universidad de Las Artes de la Repubblica Argentina Buenos Aires, ha fondato “DuotanGO” con il quale ha inciso il cd “Verdemar”, tenendo concerti nelle più prestigiose stagioni concertistiche di tutto il mondo.

Nel campo della musica etnica, Giorgio Albiani ha stretto da anni un sodalizio con il trio vocale i Viulàn per i quali, oltre a essere la chitarra principale, compone gli arrangiamenti strumentali. Con i Viulàn ha vinto un Disco d’Argento EMI e il II* premio al prestigioso Concorso Unesco “Sharq Taronalari” di Samarcanda, tra oltre quaranta gruppi in rappresentanza di altrettanti Paesi del mondo. Inoltre, sempre con i Viulàn, Giorgio Albiani si è esibito tra gli altri al Festival di Edimburgo, delle Dolomiti e di Fès e ha registrato per Rai, Warner, EMI e BBC.

Nel 2018 è nata la collaborazione con il grande sassofonista jazz Francesco Santucci con il quale propone programmi musicali tra jazz, classica e musica elettronica nei più importanti festival europei.

È commissario in concorsi internazionali tra i quali il Concours International de Guitare de Paris (F) e Concurso Internacional de Ejecución Musical Luis Sigall de Vina del Mar (Chile) e docente in master class di alto perfezionamento presso Conservatori Italiani e Stranieri, tra i quali spiccano quelli di Parigi, Granada, Siviglia, Perpignan, Digione, Buenos Aires e l’Académie de Musique Fondation Prince Rainier III de Monaco.

È coordinatore del Corso di Musica Elettronica e titolare della cattedra di Chitarra al Conservatorio Statale di Musica “B. Maderna” di Cesena; è Docente del Corso Superiore di Chitarra all’Accademia D.I.M.A International Music Academy in Arezzo, di cui è anche direttore artistico.

D.I.M.A., che ha sede in Casa Petrarca ad Arezzo, dal 2017 ha creato “I Laboratori del Suono” un innovativo progetto di didattica e ricerca in sodalizio con Armonica Onlus di Marco e Monica Morricone, sostenuto da SIAE, Banca Euromobiliare e Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti presieduta da Arnoldo Mosca Mondadori.

Dal 2019 D.I.M.A. e Armonica Onlus stanno sviluppando un protocollo di ricerca sul tema della musicofilia legata a particolari sindromi, in collaborazione con il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità.

Concerto   del 6 luglio ore 21:00 Pro Loco di Grosseto

Ingresso libero

“Danzango”

Duo Gardel, Gianluca Campi fisarmonica e Claudio Cozzani pianoforte

P.I.Tchaikovski
da “Souvenir d’un lieu cher”  op.42

  1. 3 Mélodie

A.Kaciaturian

da «Masquerade – Suite »

– Valzer

A.Borodin
da “Danze Polovesiane “ ( arr. F.Blumenfeld)

  • The Girl’s Lively Dance (andantino)
  • The Women Slave’s Dance (allegro)

S.Rachmaninoff

Danses tziganes (arr. S. Dushkin)

S.Prokofiev

da  «Romeo e Giulietta»

– Danza dei Cavalieri

A.Kaciaturian

dal balletto «Gayaneh»

– Danza delle Spade 

A.Piazzolla

Milonga for three

Rio Sena (tango)

Meditango, Oblivion, Revirado , Verano Porteno

Il Duo Gardel, che prende il nome dal celebre compositore di tango argentino Carlos Gardel, è un organico cameristico molto originale dall’efficace e coinvolgente impatto timbrico; il tipo di repertorio proposto è principalmente basato su composizioni scritte originalmente per altri organici come violino e pianoforte – organo – canto e pianoforte – pianoforte, arrangiate ed elaborate dal duo. Il Duo Gardel si è formato nel 2005d all’incontro del fisarmonicista Gianluca Campi (vincitore del Trofeo Mondiale nel 2000 in Portogallo) e del pianista Claudio Cozzani.

Questi due musicisti, entrambi liguri, svolgono singolarmente da molti anni un’intensa attività come solisti ed in varie formazioni cameristiche esibendosi in importanti sedi concertistiche in Italia ed all’estero (Francia, Germania, Spagna, Polonia, Repubblica Popolare Moldava, Romania, Slovenia, Svizzera, Marocco, Macedonia).

Il duo fin dal suo esordio si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica per l’originalità della formazione e del repertorio proposto e per le spiccate qualità espressive e virtuosistiche delle proprie interpretazioni. Il duo ha al suo attivo centinaia di  concerti per importanti associazioni e festivals. La casa discografica “Il Melograno” Records di Roma ha pubblicato il CD audio “Duo Gardel live” che ha ricevuto grandi consensi. Inoltre  il Duo Gardel ha partecipato alla trasmissione di Radiotre “Piazza Verdi” suonando in diretta radiofonica composizioni di Gardel e Piazzolla. https://www.facebook.com/duogardel

 

Laboratori Musicali presso la Biblioteca Comunale Chelliana.

6, 12 e 19 luglio mattina

Stefania Di Blasio, Maria Facchini, Chiara Fusi

Presso la Biblioteca Chelliana di Grosseto si terranno nell’ambito del Festival IMOC tre Laboratori musicali per bambini/e insieme ai genitori o ad adulti ad ingresso libero a numero chiuso:

6 luglio ore 10-12:15 Tutto è Musica per bambini/e di 0-3 anni

12 luglio ore 10-12:15  Storie di suoni per bambini/e di 6-10 anni

19 luglio ore 10-12:15 Gioca la Musica per bambini/e di 3-6 anni

Per iscrizioni tel. 0564488054-5 o inviare mail a info@chelliana.it

www.imoc.it– tel 388 3754871

 

 

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI