Quantcast
Massa marittima

L’agenzia spaziale italiana premia il progetto della scuola maremmana

Raspberry Pi

MASSA MARITTIMA – Il giorno 6 giugno, la 1L dell’indirizzo del Liceo classico dell’IIS Bernardino Lotti ha ricevuto una menzione speciale da parte dell’Asi per la progettazione 3D dell’assistente vocale Iris, creato dagli studenti per il Progetto Ipazia (Innovazione, progettualità, apprendimento con l’intelligenza artificiale), proposto dall’Agenzia spaziale italiana in collaborazione con l’Agenzia spaziale europea
per promuovere le materie scientifiche e avvicinare gli studenti al concetto di intelligenza artificiale.

L’astronauta Samantha Cristoforetti, in partenza per la missione Expedition 67 Minerva sulla Stazione spaziale internazionale ISS, ha inviato un video di incoraggiamento agli studenti delle 50 scuole italiane coinvolte nel progetto sottolineando l’importanza del lavoro di squadra e dell’entusiasmo nell’affrontare nuovi progetti e realizzarli.

Gli studenti hanno progettato un manufatto 3D contenente i componenti hardware essenziali per la realizzazione dell’assistente vocale Iris, istruita con una serie di domande e risposte in lingua inglese a supportare gli astronauti durante le loro missioni, ed è stato proprio il razzo color lampone (Raspberry Pi è infatti il software che ha consentito di programmare il codice in Python per creare Iris) a far volare gli studenti con un riconoscimento che ha premiato il loro impegno e la loro creatività.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI