Quantcast
Vela

Capovolgimenti di fronte e spettacolo all’Argentario Sailing Week, Ojala II primo nei Classici

Argentario Sailing Week - sabato

PORTO SANTO STEFANO – Un meteo in stato di grazia ha offerto agli equipaggi un’altra perfetta giornata per il penultimo giorno della 21esima edizione dell’Argentario Sailing Week e per i 30 equipaggi, provenienti da 8 nazioni, che partecipano all’evento organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano e dal Comune di Monte Argentario. I risultati della giornata odierna con i continui capovolgimenti di fronte e le classifiche provvisorie confermano che la lotta per le prime posizioni rimane molto aperta fino a domani, ultimo giorno dell’evento (foto Solari).

Nella categoria Classici al primo posto si piazza Ojala II (Susan Carol Holland) seguita da Crivizza (Ariella Cattai-Luigi Rolandi) e Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi). Nei Vintage Aurici taglia per prima il traguardo Marga (Marga Yachting Partners) con Scud (Patrizio Bertelli) in seconda posizione e a seguire Chinook (Paolo Zannoni). Nel raggruppamento Vintage Marconi la vittoria di giornata va a Varuna of 1939 (Jens Kellinghusen) con Rowdy (Tim Goodbody) al secondo posto e al terzo Comet (Woodward-Fisher). Nella categoria Spirit of Tradition vince Toi et Moi dI Alessandro Maria Rinaldi, socio dello YCSS, seguita da Midva (Davide Besana) e Hanni II (Bjor Heldund) in terza posizione.

Argentario Sailing Week - sabato

Al termine della terza regata Marga (Marga Yachting Partners) guida la classifica dei Vintage Aurici seguita da Scud (Patrizio Bertelli) e Chinook (Paolo Zannoni) in terza posizione; Varuna of 1939 (Jens Kellinghusen) guida la classifica provvisoria dei Vintage Marconi seguita da Stormy Weather (Christopher Spray) e Comet (Woodward-Fisher); nella categoria Spirit of Tradition al comando Midva (Davide Besana) con Toi et Moi (Alessandro Maria Rinaldi) in seconda posizione e Hanni II (Bjor Heldund) in terza. Infine la categoria Classici vede al primo posto Crivizza (Ariella Cattai-Luigi Rolandi) seguita da ll Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi) e Ojala II (Susan Carol Holland).
Le classifiche complete sono disponibili al link: http://www.argentariosailingweek.it/classifiche.php. Domenica 19 giugno lo skipper briefing è in programma alle 9, con l’ultima regata dell’evento a seguire. La cerimonia di premiazione si svolgerà presso il Villaggio Regate alle 18.

Visti in banchina e poi a bordo:
Patrizio Bertelli, armatore di Scud, Pietro D’Alì, Torben Grael, Vittorio d’Albertas, Marco e Vieri Paoletti, German, Mani e Cristian Frers, Mauro Piani, Cecilia Zorzi, Federico Nardi, Alessandro Sasà Rinaldi, armatore di Toi et Moi, Gianni Tognozzi, Davide Besana, giornalista, scrittore e armatore di Midva, Giulio Giovannella, Giancarlo Lodigiani armatore di Voscià e Presidente AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), Luciano Zei, Giulio Guazzini (Rai Sport), Agnese Ferrara (Ansa Lifestyle), Francesco Borghini (Sindaco di Monte Argentario), Massimo Mariotti, Massimiliano Ferruzzi (timoniere e armatore del Moro di Venezia I), Vittorio Mariani, Giancarlo Poma, Igino Angelini (armatore e timoniere di Marga), Fabio Bisciarri, Federico Piani, Cecilia Winterhalter, Paolo Piccione, Matteo Savelli, Matteo Celon, Manuel Modena.

Nell’edizione in corso, la flotta dell’Argentario Sailing Week è suddivisa in quattro categorie: Vintage Aurici e Marconi (yacht in legno o metallo costruiti prima del 1950), Classici (yacht in legno o metallo costruiti prima del 1976) e Spirit of Tradition.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI