Quantcast
Massa marittima

Muro viale del Risorgimento: al via i lavori. Previste modifiche alla circolazione

muro via del risorgimento

MASSA MARITTIMA – Iniziano i lavori di demolizione e rifacimento del muro in viale del Risorgimento. Dalla prossima settimana sarà allestito il cantiere e a partire da mercoledì sarà istituito il senso unico alternato con semaforo e sarà istituita la direzione obbligatoria a destra, all’intersezione tra via Pizzetti e viale Risorgimento, per l’uscita dei mezzi provenienti da via Pizzetti.

“Con questo cantiere mettiamo in sicurezza il muro di viale del Risorgimento, davanti ai civici 46 e 48, interessato da pericolosi cedimenti. – afferma Maurizio Giovannetti, vicesindaco di Massa Marittima- Finalmente andiamo a risolvere una criticità aperta da molti anni e sulla quale c’era stato anche un contenzioso. Il muro dovrà essere demolito e poi verrà ricostruito totalmente in cemento armato con rivestimento in pietra. Verrà realizzato anche il parapetto in sostituzione della ringhiera esistente. Negli stessi lavori andiamo a sistemare l’area del parcheggio con una nuova asfaltatura. Per finanziare il progetto sono state utilizzate le economie di appalto del mutuo contratto a suo tempo per il rifacimento di viale del Risorgimento”.

“Questo lavoro – prosegue – rientra in uno stralcio più ampio di interventi previsti dal Comune per migliorare la viabilità dell’intero quartiere. Siamo partiti con l’asfaltatura di viale del Risorgimento, la sistemazione del marciapiede e della pubblica illuminazione, i lavori in via Pizzetti, ora il muro e il parcheggio, per poi completare la riqualificazione a settembre, realizzando la rotatoria tra viale del Risorgimento e via Massetana”.

“A settembre sono programmate anche altre manutenzioni straordinarie – aggiunge il sindaco Marcello Giuntini – come la sistemazione del tratto finale di via Fratti, via Carducci e via Fermi. Questi lavori partiranno dopo l’estate per evitare di creare disagi con i cantieri aperti in piena stagione turistica. Nel caso della riqualificazione del muro di viale del Risorgimento, invece, la scelta è stata quella di aprire il cantiere subito dopo la chiusura delle scuole, lavorando durante la pausa scolastica estiva, per non arrecare disagio agli studenti, in quanto su quella via passano diversi autobus che portano i ragazzi verso gli istituti scolastici.”

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI