Quantcast
Scuola

“Una nuova stella nell’hôtellerie”: una borsa di studio per lo studente più meritevole dell’Alberghiero

Alberghiero Orbetello

ORBETELLO – Gitav premia lo studente più meritevole dell’Istituto Alberghiero Del Rosso – Da Verrazzano di Orbetello.

La collaborazione tra Gitav e l’Istituto Alberghiero Del Rosso – Da Verrazzano di Orbetello prevede quest’anno l’erogazione allo studente più meritevole, della borsa di studio “Una nuova stella nell’hôtellerie”.

La borsa di studio avrà un valore di mille euro di formazione specializzata in Accoglienza, Comunicazione e Marketing. I corsi verranno tenuti dagli esperti formatori di Hotel Performance.

Il Gruppo Gitav ospiterà anche gli alunni in stage di accoglienza turistica in tutte le strutture ricettive del gruppo, villaggi e hotel, dove già oggi lavorano molti diplomati dell’istituto alberghiero Del Rosso – Da Verrazzano .

Nel mese di aprile, il Team Gitav ha condiviso la propria esperienza agli studenti in incontri formativi a scuola presentando i metodi e gli strumenti di lavoro del gruppo.

La borsa di studio “Una nuova stella nell’hôtellerie” e le iniziative agli studenti confermano l’impegno di Gitav nella valorizzazione dei giovani e si inseriscono nell’ambizioso progetto volto a creare un ambiente armonioso tra collaboratori ed ospiti, valorizzando i talenti e le creatività di ognuno esaltando in contemporanea le peculiarità e la cultura di ogni territorio.

“Credo nella ricerca costante dell’armonia tra innovazione, crescita e tradizione, lasciando un’impronta quanto più positiva sulle persone e sui territori che ci ospitano: Toscana, Lazio e Veneto. Accogliamo con il sorriso per lavorare insieme, da sempre con la passione e l’impegno per il nostro operato”, dice Gloria Francorsi, ad Consorzio Gitav.

“Formazione continua in un percorso di crescita… per trovarsi pronti dopo la maturità – dice Daniele Crisalli, insegnante di Accoglienza turistica e tutor scolastico dei PCTO – Le esperienze di stage iniziano un percorso di formazione che non può limitarsi alle poche settimane previste dai PCTO, ma dovrebbe continuare, prolungando la formazione dello studente con contratti di formazione ad hoc proposti dalle aziende ospitanti, in modo tale da permettere all’allievo, al termine del suo percorso di studi, di essere pronto per il mondo del lavoro. Bisogna partire proprio da qui! È solo così, infatti, che le aziende del nostro territorio potranno inserire nel proprio team nuove risorse e giovani formati e pronti ad affrontare con maggiore consapevolezza e autostima il loro percorso lavorativo”.

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI