Quantcast
Cronaca

Fa acquisti in un negozio con banconote false

soldi denaro

GROSSETO – Il titolare di un’attività commerciale di Grosseto è stato raggirato da un uomo che, dopo aver effettuato un sostanzioso acquisto, ha pagato il corrispettivo con alcune banconote da cinquanta euro, per poi allontanarsi immediatamente.

Il commerciante, nel riporre l’introito in cassa, ha controllato meglio la qualità cartacea della stesso ed ha avuto i primi sospetti sulla bontà della valuta. Sospetti confermati quando sul posto è intervenuta una Pattuglia della Polizia di Stato in servizio di Volante. I numeri di serie delle banconote, come constatato dagli Operatori, risultavano uguali e la filigrana inserita non era genuina.

Nella vicina provincia di Livorno, gli uomini della Squadra Mobile labronica, nel mese di marzo hanno denunciato quattro uomini, tra i 21 e i 29 anni, per truffa. Gli stessi utilizzavano soldi falsi per pagare gioielli. Nell’abitazione di uno degli arrestati sono state inoltre scoperte banconote false per un totale di 60 milioni di euro in varie valute: euro, dollari Usa, kune croate e franchi svizzeri.

La Polizia di Stato è da sempre impegnata nel contrasto alla contraffazione del denaro e ricorda sempre di tenere presenti alcuni elementi fondamentali, come ad esempio il numero di serie, il disegno in filigrana, il filo argentato di sicurezza e le perforazioni.

Muovendo la banconota da 50 euro, per esempio, è possibile scorgere il cambiamento del colore del numero di serie mentre, toccandola sul fronte, si percepiscono i trattini in rilievo lungo entrambi i margini. Inoltre l’immagine principale e la cifra indicante il valore sono stampati in rilevo.

La Questura di Grosseto invita le persone, che per le loro attività commerciali o professionali, possono ricevere denaro in contante per le prestazioni effettuate, in caso di dubbio relativo alla “bontà” della valuta o per sospetti sulle persone che intendono effettuare il pagamento, a richiedere l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato componendo il 112: un equipaggio della Questura (o delle altre Forze dell’ordine eventualmente di turno al momento) giungerà prontamente sul posto e sarà in grado di fornire preziose indicazioni od eventualmente arrestare l’illecita attività.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI