Polizia

Condannato per spaccio: la Questura gli nega il permesso di soggiorno. Espulso dall’Italia

Polizia espulsione

GROSSETO – È stato condannato per spaccio e false dichiarazioni, e la Questura gli ha prima negato il permesso di soggiorno e poi lo ha espulso dall’Italia. L’ufficio Immigrazione della Questura ha espulso un cittadino extracomunitario irregolare sul territorio nazionale.

All’uomo, condannato per spaccio e per false dichiarazioni, nonché gravato da divieto di dimora, era stato negato il permesso di soggiorno da parte del Questore di Grosseto, proprio a causa dei precedenti penali. L’uomo è stato quindi espulso ed accompagnato da personale della Polizia di Stato al Centro di permanenza per i rimpatri di Potenza per il successivo rimpatrio.

«Continua quindi la sinergia tra l’Ufficio Immigrazione e le pattuglie in sevizio di controllo del territorio, volta al contrasto dell’immigrazione clandestina, al fine di prevenire azioni illecite e degrado sociale» affermano dalla Questura.

«L’attività è finalizzata soprattutto all’allontanamento dal territorio nazionale dei cittadini stranieri irregolari dediti alla commissione di reati di particolare allarme sociale, come nel caso specifico lo spaccio di stupefacenti».

Salgono quindi a 30, dall’inizio dell’anno, le espulsioni effettuate dall’Ufficio Immigrazione della Questura.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie de IlGiunco.net iscriviti gratis alla nostra newsletter. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella postale alle 19. Basta cliccare QUI

Più informazioni
leggi anche
polizia
Cronaca
Condannato per violenza sessuale e sequestro di persona: revocato il permesso di soggiorno e espulso dall’Italia
Blitz Crespi 28 marzo
Cronaca
Espulsi dall’Italia gli stranieri che abitavano nel palazzo abbandonato: sono cinque marocchini
Polizia
Cronaca
Deruba una donna nel parcheggio della stazione: immigrato irregolare espulso dall’Italia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI