Quantcast
Grosseto

Cna incontra l’amministrazione: «Collaborazione per dare risposte concrete alle imprese»

Viabilità e sicurezza nelle zone industriali, modifica alla tariffa Imu e Parco delle bonifiche: questi alcuni dei temi discussi ieri nella sede dell'associazione degli artigiani

Cna incontro amministrazione

GROSSETO – È stato un incontro partecipato e proficuo quello che si è svolto ieri, nella sede di via Birmania a Grosseto, tra la giunta Vivarelli Colonna e il gruppo dirigente e il comitato comunale di Cna Grosseto. Un’occasione per confrontarsi su temi di interesse delle imprese del territorio e rafforzare la collaborazione con l’amministrazione comunale. “Ringraziamo il Sindaco e la giunta per la disponibilità dimostrata – commenta il presidente di Cna Grosseto Riccardo Breda – e per avere condiviso alcuni dei nostri progetti per dare risposte concrete alle imprese”.

Il Comune di Grosseto ha illustrato i progetti strategici, inseriti nel documento unico di programmazione, recentemente approvato dal consiglio Comunale – come il master plan per le Mura, i progetti inseriti nel Pinqua e le opere di riqualificazione presentate nell’ambito delle cinque missioni di Pnrr -, gli aggiornamenti sulle politiche fiscali e si è sviluppato il confronto sui progetti presentati da Cna nell’ambito di “Maremma Missione possibile”.

“I finanziamenti che il Comune in parte ha ottenuto, a cui si potrebbero aggiungere altri, rappresentano una importante occasione di sviluppo per il territorio e le sue imprese – aggiunge Breda – sebbene vi sia molta preoccupazione per l’aumento dei costi delle materie prime, dei carburanti e dell’energia che rendono difficile, al momento, mantenere le marginalità delle aziende che partecipano alle gare”.

“Ringraziamo l’amministrazione per questo momento di ascolto – commenta Daniela Morosini, presidente del comitato comunale di Grosseto di Cna – e per gli aggiornamenti forniti. A questo aggiungiamo la nostra soddisfazione per aver appreso che il nostro progetto sul Parco delle bonifiche sarà presentato dal Comune, insieme all’amministrazione provinciale, per una manifestazione di interesse indetta dalla Regione e speriamo che sia scelto per l’assegnazione dei fondi Fesr”.

Al centro dell’incontro anche due importanti progetti che Cna sostiene da tempo: la riqualificazione del parcheggio vicino alla sede di via Birmania, che potrebbe diventare un luogo di sosta, dotato di colonnine per la ricarica di mezzi elettrici, a servizio dell’intera area artigianale e, soprattutto, la revisione della viabilità di collegamento delle due zone artigianali.

“Il progetto preliminare, consegnato al Comune, nel settembre scorso– precisa il direttore Anna Rita Bramerini – prevede la realizzazione di una bretella in grado di collegare Via Giordania con l’Aurelia, creando un collegamento tra le due aree artigianali, permettendo una migliore circolazione e un deflusso del traffico in ingresso ed in uscita. La Giunta comunale ha proposto una soluzione alternativa, meno onerosa e complessa per l’iter autorizzativo, riprendendo un’idea progettuale ipotizzata in occasione della realizzazione del Maremà. sfruttando l’uscita di Grosseto centro/Roselle. Su questa seconda ipotesi il Comune si è impegnato a fare la progettazione della prefattibilità ambientale nel prossimo semestre, prevedendo la concreta realizzazione dell’intervento nei successivi 16-18 mesi”.

“Su questo intervento, ormai non più rinviabile – ha aggiunto Morosini – saremo collaborativi ma al tempo stesso molto vigili, perché se ne parla da troppo tempo, senza che nessuna amministrazione se ne sia interessata. Ora possiamo intravedere qualche spiraglio positivo. Abbiamo apprezzato, inoltre, che sia stata accolta la nostra richiesta di modifica alla tariffazione Imu: dal 2022 l’imposta sarà applicata nella misura dell’8 per mille su tutti gli immobili dove si svolge l’attività artigianale superando, così, i problemi che si erano verificati in passato”.

Si è parlato anche di sicurezza delle aree artigianali e della possibilità di organizzare incontri con il Comune e le forze dell’ordine e di studiare un sistema di incentivi per chi deciderà di installare delle telecamere, e ancora di alcune modifiche sul regolamento edilizio in materia di installazione di tende, ascensori e montacarichi: su questo Cna si è impegnata a presentare delle proposte che l’amministrazione comunale valuterà.

Infine, sono state rappresentate anche le istanze dei Pensionati di Cna, in materia di servizi socio assistenziali ed è stata accolta dal Comune l’idea di istituire una Consulta degli anziani, alla quale potranno partecipare anche i rappresentanti dei pensionati delle associazioni datoriali in modo da poter esprimere il proprio parere sui servizi per la terza età.

“Ho accettato con piacere l’invito da parte della Cna – commenta il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – che ha chiesto un momento di confronto per parlare delle necessità delle piccole e medie imprese in un periodo così delicato per l’economia nazionale. È fondamentale per l’Amministrazione comunale essere sempre in contatto con le realtà produttive del territorio, tramite l’essenziale lavoro che le associazioni di categoria svolgono per farsi portavoce delle problematiche o delle richieste dei propri associati”.

Adesso Cna Grosseto e Comune si sono impegnati a incontrarsi periodicamente per lavorare in modo ancora più operativo e ragionare, insieme, di questioni strategiche che permettano all’economia del territorio di continuare a crescere, nonostante le difficoltà.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie de IlGiunco.net iscriviti gratis alla nostra newsletter. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella postale alle 19. Basta cliccare QUI

leggi anche
cna artigiani futuro
Formazione
Cna entra nelle scuole per cercare e formare gli Artigiani del futuro. Così si promuove l’avvicendamento generazionale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI