Quantcast
Serie c

Grosseto ancora ko: la salvezza si allontana

Grosseto 2021-22

ANCONA – Altro passo falso del Grosseto, che rende sempre più difficile la rimonta verso la salvezza. Contro l’Ancona Matelica prova a fare qualcosa nel primo tempo ma nella ripresa, complice anche l’espulsione di Ciolli, subisce gli attacchi dei padroni di casa e va in svantaggio con la rete di Rolfini prima e con quella di Del Sole poi. Un’altra batosta che, dopo la sconfitta di Reggio Emilia, rende il cammino dei maremmani sempre più difficile.

Foto ufficio stampa Ancona Matelica

Grosseto che deve scontrarsi con i tanti indisponibili: Capanni, Rabiu, Fallani e Peretti fuori per infortunio, mentre Raimo e Cretella squalificati. In campo, davanti a Barosi, vanno Ciolli, Gorelli e Salvi, mentre Siniega sostituisce Raimo sulla fascia destra e Mauceri fa il suo esordio su quella sinistra al posto di Semeraro, che tira il fiato per l’occasione. Artioli davanti alla difesa con Piccoli e Bruzzo mezze ali, mentre in attacco torna la coppia Nocciolini-Arras. Nemmeno un giro d’orologio e l’Ancona recrimina con Rolfini: in area il giocatore calcia sulla traversa e il pallone rimbalza sulla riga prima di uscire, ma l’arbitro dice che non è gol. Al 23’ ci prova Arras, con un tiro da fuori pericoloso, che la difesa di casa devia in angolo. Sugli sviluppi del corner è ancora l’attaccante sardo a provarci con un tiro da fuori, ma il suo tiro finisce a lato. Poche occasioni e tanta confusione nel primo tempo. A inizio ripresa subito fiammata dei padroni di casa che con Sereni provano a pescare il jolly dalla distanza approfittando dell’uscita di Barosi. Il portiere grossetano, però, riesce a salvare con un guizzo togliendo il pallone dalla porta. Al 12’ l’Ancona recrimina ancora per un presunto rigore su Rolfini in area, ma il direttore di gara lascia correre. Due minuti dopo è il Grosseto a cercare la via del gol, ma il colpo di testa di Arras è arpionato facilmente da Avella. Al 18’ Grosseto in dieci per il secondo cartellino giallo a capitan Ciolli. Al 25’, su corner, è Salvi a colpire di testa sfiorando il gol, ma Avella alza sopra la traversa. Alla mezz’ora l’Ancona passa: Rolfini riceve un cross in area e tocca di prima la palla beffando Barosi per l’uno a zero. Al 42’ una delle ultime occasioni passa da piedi di Moscati, prima, e da quelli di Salvi, poi, senza però incidere sul risultato finale. A incidere è il gol, in contropiede, di Del Sole che al due minuti dalla fine sigla il 2-0 finale. Unica nota positiva quegli undici tifosi, indomiti, che hanno seguito il Grifone anche nel turno infrasettimanale senza mai mollare: loro il campionato lo hanno già vinto.

 

Ancona Matelica-Grosseto 2-0

ANCONA MATELICA: Avella, Di Renzo, Iannoni, Iotti, Gasperi (26’ st Moretti), Rolfini (36’ st Bianconi), Sereni, Faggioli (26’ st Del Sole), D’Eramo (20’ st Delcarro), Masetti, Noce. A disposizione: Vitali, Tofanari, Sabattini, Palesi, Vrioni, Ruani, Papa, Maurizii. All. Colavitto.

GROSSETO: Barosi, Gorelli, Ciolli, Salvi, Siniega, Artioli, Piccoli (40’ st Scaffidi), Bruzzo, Mauceri (23’ st Semeraro), Arras (23’ st Moscati), Nocciolini (23’ st Saporiti). A disposizione: Lazzari, Tiberi, Boccardi. All. Maurizi.

ARBITRO: Maria Marotta di Sapri (Pellino e Pizzoni di Frattamaggiore)

RETI: 28’ st Rolfini, 44’ st Del Sole.

Note: espulso al 18’ st Ciolli per doppia ammonizione. Recupero 2’ pt, 4’ st.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI