Quantcast
Amiata

Incendio distrugge il gatto delle nevi. «L’avevamo comprato con tanti sacrifici» fotogallery

incendio gatto delle nevi

AMIATA – Un incendio ha distrutto l’autorimessa del Cantore dello sci club Amiata distruggendo il gatto delle nevi.

«L’avevamo comprato con tanti sacrifici delle persone del nostro territorio. Era adoperato da Daniele Coppi per la sistemazione del tracciato della pista da fondo della nostra montagna» racconta Luciano Porcelloni.

«Lo Sci nordico è un patrimonio sportivo della nostra montagna e credo che dovremo impegnarci tutti perché non venga abbandonato. La passione e l’entusiasmo di pochi mantiene vivo uno sport che, senza nessun impatto ambientale, in perfetta sinergia con quanto di “green” e naturale ci possa essere nel percorrere i nostri boschi nel silenzio della natura permette a molti sportivi ed appassionati di praticare questo “trekking” invernale. (Nell’immaginario collettivo lo sci da fondo equivale a camminare o scivolare o correre nella neve)».

La proposta è quella di organizzare una raccolta fondi con il patrocinio di Fisi Toscana, Collegio maestri di sci Toscana, Skipass Amiata. Nei prossimi giorni vi aggiorneremo su come fare per contribuire.

Più informazioni
leggi anche
incendio gatto delle nevi
Amiata
L’incendio distrusse il gatto delle nevi: al via la raccolta fondi per l’acquisto di un nuovo battipista
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI