Lutto

Muore a 49 anni «Ci rivedremo tra le foglie». Gli amici: «Era un grande uomo»

Riccardo Ferrari

SCARLINO – È morto a 49 anni a causa di un male che non gli ha dato scampo. Riccardo Ferrari è morto dopo una lunga malattia, lasciando nel doloro e nello sconforto chiunque lo conoscesse.

Treeboy, questo era il soprannome di Riccardo, specializzato nel treeclimbing, che oltre una passione era anche un lavoro.

Il suo lavoro era la cura degli alberi, la potatura, l’abbattimento ma amava anche sperimentare nuove tecniche di lavoro sempre in mezzo alla natura. Gestiva anche un centro di formazione.

Nella natura lavorava e viveva, in una casa immersa nel verde, nel comune di Scarlino, dove abitava con moglie e figli.

«L’essere umano non è fatto per stare fermo, ha bisogno di vagare. Ho arrampicato per anni gli alberi e ho sempre sognato di correre, correre sempre, senza fermarmi mai» diceva.

«Era una persona speciale» racconta un amico. «Non bastano le lacrime, a placare questo pensiero» lo saluta un altro. «Se n’è andato un grande uomo: chi pianta alberi vive due volte».

La salma verrà trasferita all’obitorio dell’ospedale Misericordia.

Più informazioni
leggi anche
cimitero stretta
Cordoglio
Lutto in paese, muore a 40 anni: «Ciao Alessandro»
Piero Rossi
Cordoglio
ULTIM’ORA – È morto il capo della polizia municipale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI