Quantcast
Sanità

Bolla Covid, Alternativa Orbetello: «Il sindaco non difende le scelte sanitarie per il bene dei cittadini»

Alternativa Orbetello

ORBETELLO – “Apprendiamo dalla stampa l’ipotesi futura di creare una bolla Covid nell’ospedale di Orbetello per i cosiddetti “Covid per caso“: pazienti positivi ma che necessitano di degenza per altre patologie”. Così il gruppo consiliare Alternativa Orbetello.

“Auspichiamo – scrivono in una nota – che sia un progetto che riguardi tutti gli ospedali per cominciare a normalizzare le cure anche per i pazienti Covid. Auspichiamo però che non sia una penalizzazione per il nostro ospedale che, dopo la conversione dei letti di Pitigliano in Covid cure intermedie, non riesce a far fronte alle necessità di ricovero del nostro territorio e con difficoltà potrebbe lavorare con una ulteriore decurtazione di posti letto. È chiaro che la soluzione sta nell’aumentare il numero dei posti letto e nell’assunzione di nuovo personale e non nella sua riduzione”.

“La riunione del 14 gennaio, la conferenza aziendale dei sindaci, alla quale erano convocati i presidenti delle conferenze zonali e i sindaci dei comuni con l’ospedale nel proprio territorio, iI nostro sindaco non era presente, ma ha delegato l’assessora. Ci risulta che non ci sia stata nessuna presa di posizione della rappresentante del Comune nella riunione e nei dieci giorni successivi si accetta passivamente le scelte dell’Asl come abbiamo visto verificarsi ultimamente. Non abbiamo visto difendere, come anche da noi sollecitato più volte, le scelte sanitarie a favore dei cittadini, come il punto vaccinale e la casa della salute dove siamo fermi da mesi/anni. Nella riunione del 14 gennaio è stato esposto il piano delle bolle Covid con il coinvolgimento del nostro ospedale, e solo oggi, dopo dieci giorni il sindaco e l’assessora realizzano cosa si creerà all’ospedale di Orbetello”.

2Forse per la mancanza di obiettività nei confronti dell’Asl, forse all’incompatibilità lavorativa o forse per scelte personali non sicuramente politiche, vista la battaglia che i consiglieri della Lega stanno invece facendo su questo stesso argomento a livello provinciale e regionale”.

“Il punto vaccinale ancora non c’è ad Orbetello e sono mesi che abbiamo sollevato questa esigenza. Siamo tutti vaccinati con più dosi perché crediamo che il vaccino è l’unica arma per combattere la pandemia. Auspichiamo che l’amministrazione comunale sia sulla nostra stessa posizione e lavori credendo nell’importanza dei vaccini per riuscire a portare a casa dei risultati concreti. Se così non fosse, e si fa solo un lavoro di facciata, è chiaro che l’hub vaccinale non si riesca a fare. Si prende quel che viene, cioè nulla come dimostrano i risultati”.

“Intanto ad Orbetello 300 positivi. Tutte le scelte sanitarie ci passano sopra le nostre teste. E dopo dieci giorni dalla riunione il sindaco e l’assessora capiscono cosa è stato decisivo per il nostro ospedale. Un po’ tardi”.

leggi anche
ospedale orbetello
Sanità
Bolla Covid all’ospedale di Orbetello, il Comune: «Nessuna comunicazione ufficiale, l’Asl chiarisca»
ospedale orbetello
Sanità
Bolla Covid ad Orbetello, Casamenti: «Dall’opposizione polemica inutile: il personale è in sofferenza»
ospedale orbetello
Sanità
Casamenti e Magi: «No alla bolla Covid a Orbetello. Servono nuove assunzioni»
Inaugurazione nuova ala ospedale Asl sanità
Sanità
Bolla Covid, Alternativa Orbetello: «Persi posti letto in chirurgia per accontentare Vivarelli Colonna»
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI