Quantcast
Presidente della repubblica

#Quirinale2022: ecco tutti i dodici presidenti della storia repubblicana

dodici presidenti

GROSSETO – Con le votazioni del Presidente della Repubblica si parte oggi, verso le 15, e si terminerà (presumibilmente) tra giovedì e venerdì.

L’Italia, dunque, è chiamata ad eleggere il nuovo inquilino del Quirinale, immersa tra trattative e voci di corridoio. Berlusconi, come sappiamo, si è ritirato dalla partita (non aveva i numeri) e la “tabula” pare vuota. È così? Non proprio, anzi tutt’altro.

Proprio perché gli spazi sono molteplici, le candidature languono e B. ha fatto un passo indietro, le possibilità sono imponderabili: dalla Casellati alla Cartabia, da un Mattarella bis a Mario Draghi (sorvolando in modo irricevibile un fatto: quest’ultimo è il presidente del consiglio. Ma così va l’Italia), passando per Casini, Rosy Bindi ed Emma Bonini (presenza fissa – ormai di default – nella rosa dei papali per il Colle).

Sì, benissimo, ammesso e non concesso che tra i tanti citati si possa nascondere il prossimo presidente, potremmo domandarci: ma prima chi c’era? Generalmente, facendo l’elenco, siamo portati a dimenticarcene almeno un paio, un po’ come i sette nani che puntualmente ci perdiamo un Mammolo o un Brontolo e appaiono nomi improbabili e mai origliati in tutto l’universo Walt Disney.

Orbene, partiamo dal principio: il primo Presidente della Repubblica rimase in carica per ben (si fa per dire) quattro mesi, dal 1° gennaio al 12 maggio del 1948, ed era Enrico De Nicola, quota Partito liberale italiano.

Poi fu la volta di Luigi Einaudi, sempre Pli, che portò a termine il primo settennato della storia italica (1948-1955). Ci vollero quattro scrutini per eleggere Giovanni Gronchi, esponente della Democrazia cristiana, che fu Capo dello Stato fino al 1962.

Poi fu la volta di Antonio Segni (sempre Dc) che però rimase in carica per soli due anni (’62-’64). Sette anni di Giuseppe Saragat (Partito socialista democratico italiano) e altri sette di Giovanni Leone (uomo della Dc eletto dopo 23 scrutini. Record).

Il 9 luglio 1978 divenne Presidente della Repubblica una delle personalità più apprezzate (ancora!) dal Paese, ovvero Sandro Pertini (quota Psi). Poi fu il turno di Francesco Cossiga (Democrazia cristiana), dal 1985 al 1992.

In un uno dei periodi più bui del Paese, quello delle stragi mafiose, fu eletto Oscar Luigi Scalfaro, anche lui Dc. Bastò, invece, uno scrutinio per la nomina di Carlo Azeglio Ciampi (1999 – 2006).

Arrivati a Giorgio Napolitano non possiamo che ricordare il suo primo mandato, il settennato 2006-2013, e il suo (decisamente) originale (?) bis che durò un paio d’anni. L’ultima volta portò all’elezione di Sergio Mattarella, come ben sappiamo.

Chi sarà il prossimo? Uomo o donna? Sinistra o destra? Ancora non è dato saperlo, ma la speranza è che (al di là del sesso, dell’orientamento politico o del taglio di capelli) sia una personalità capace, onesta (!) e in grado di rappresentare al meglio gli interessi di una nazione (e di un popolo) che sta provando ad uscire da una delle crisi più terribili che ha dovuto soffrire durante la propria storia repubblicana.

leggi anche
Eugenio Giani 2022
Da montecitorio
#Quirinale2022, Giani pronto a votare: «Vorrei un presidente come Mattarella o Draghi»
#quirinale2022
Per saperne di più
#Quirinale2022: come si elegge il presidente della Repubblica
Luca Sani vota al drive in
#qurinale2022
Alla prima “chiama” Sani ha votato in auto, al seggio Covid “drive in”
#quirinale2022
Presidente della repubblica
#quirinale2022: tra pandemia e schede bianche, in campo ci sono Moratti, Nordio e Pera
#quirinale2022
Presidente della repubblica
#quirinale2022: vincono ancora le schede bianche. Bruciati i candidati del centrodestra
#quirinale2022
Presidente della repubblica
#quirinale2022: a vuoto anche il quarto scrutinio. Draghi si avvicina al Colle?
Sergio Mattarella 2022
#quirinale2022
Mattarella resta al Quirinale: oggi attesa la sua rielezione
Fabrizio Rossi
Fratelli d'italia
#Quirinale2022, Rossi: «Non si può più eleggere il presidente della Repubblica con un metodo così obsoleto»
Leonardo Marras 2021
Presidente della repubblica
#Quirinale2022, Marras: «Si accetti la dinamica parlamentare. Rielezione Mattarella miglior risultato atteso»
Tra Montecitorio e Quirinale 2022
#qurinale2022
Tra Montecitorio e Quirinale: a Roma per la notte di Mattarella con IlGiunco.net. TUTTE LE FOTO
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI