Quantcast
Nuovo dpcm

Green pass per i negozi, c’è la firma: dove non serve, ecco l’elenco

Green Pass 2021

GROSSETO – E’ stato approvato dal Governo il nuovo dpcm, firmato poco fa dal presidente Mari Draghi, con l’elenco dei negozi nei quali si potrà entrare senza Green pass dall’1 febbraio.

Da martedì 1 febbraio, infatti, per entrare nella maggior parte dei negozi e uffici pubblici sarà richiesto almeno il Green pass “base”, cioè quello che si può ottenere anche solo con un tampone rapido o molecolare. Si ricorda che da ieri, giovedì 20 gennaio, serve il certificato verde per andare dal parrucchiere, barbiere e dall’estetista.

I negozi in cui si potrà entrare anche senza Green pass sono quelli che erogano servizi essenziali, ovvero alimentari, farmacie, edicole, benzinai, ottici, mercati all’aperto.

Niente “libero passaggio” per le tabaccherie: le persone che non hanno il Green pass, dunque, non potranno accedervi.

Di seguito l’elenco dei negozi in cui dall’1 febbraio si potrà entrare anche senza Green pass:

-commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari), escluso in ogni caso il consumo sul posto;

-commercio al dettaglio di prodotti surgelati;

-commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati;

-commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;

-farmacie;

-commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;

-commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica);

-commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;

-ottici, commercio al dettaglio di materiale per ottica;

-edicole all’aperto;

-commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

Il dpcm approvato oggi completa il decreto legge approvato lo scorso 8 gennaio, che stabiliva, oltre all’obbligo vaccinale per gli over50, l’obbligo del Green pass a partire dall’1 febbraio per i negozi nonché per accedere alle poste, alle banche e agli uffici pubblici. Nel dpcm si precisa però che non servirà il Green pass per presentare una denuncia, per testimoniare a un processo, e per sottoporsi a una visita medica.

Ricapitolando, da martedì 1 febbraio il Green pass base sarà necessario per accedere in tutti i negozi, come quelli di abbigliamento, cosmetici e tabacchi, esclusi quelli riportati nell’elenco precedente.

 

leggi anche
super green pass
Commercio
Green pass: nei negozi basteranno controlli a campione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI