Quantcast
#lamaremmadaprimato

La Maremma da primato: le Ffp2 a “Km zero”, filtrano al 99% e costano 39 centesimi

GROSSETO – Le mascherine Ffp2 prodotte sull’Amiata hanno performance importanti e sono il frutto di ricerca e sviluppo di una startup nata recentemente nel nostro territorio. In breve tempo la Pramam, così si chiama l’azienda amiatina, è riuscita a farsi apprezzare sui mercati italiani e non solo e grazie ad un accordo con Conad, in questo caso con la proprietà dei quattro supermercati di Grosseto e di quello di Orbetello, si presenta ai maremmani con un prezzo che è quasi la metà di quello calmierato che è 0,75 euro.

Le mascherine della Pramam vengono vendute infatti a 0,39 centesimi e ad oggi sono tra li più convenienti in Toscana e in Italia. Filtrano al 99% e garantiscono quindi una protezione importante in questo momento in cui il virus è tornato a circolare molto.

Ma l’operazione commerciale messa in campo con l’accordo tra Pramam e Conad assume una rilevanza particolare in questo momento perché le mascherine Ffp2 sono entrate prepotentemente tra i dispositivi di sicurezza individuali più utilizzati in questo momento storico della pandemia e in più ne viene richiesto l’utilizzo obbligatorio per tutta una serie di attività: dalla scuola per esempio al cinema, dai teatri ad alcuni ambienti di lavoro.

In più sono obbligatorie anche per alcuni particolari protocolli: per esempio quando si entra in contatto con un positivo  avendo la copertura vaccinale con la terza dose si può evitare la quarantena indossando per dieci giorni la mascherina Ffp2.

A ribadire l’importanza dell’accordo un incontro oggi all’Aurelia Antica che ha visto la partecipazione di Marco Papalini, amministratore delegato di Pramam, Alessio Degl’Innocenti di Clodia srl, Leonardo Marras, assessore regionale e Francesco Limatola, presidente della provincia.

Mascherine Pramam prezzo basso
commenta