Quantcast
Attualità

Assegno unico universale anche per i lavoratori autonomi: al via le domande

Ascom Confcommercio

GROSSETO – “Anche i lavoratori autonomi, da marzo, avranno diritto al nuovo assegno unico universale per i figli a carico. Attenzione però: per ottenerlo si dovrà presentare apposita domanda all’Inps, e questo si potrà fare anche tramite i Patronati”.

A ribadirlo, rivolgendosi ai tanti imprenditori che ancora non sono a conoscenza di questa interessante novità, è la Confcommercio di Grosseto.

L’Assegno unico universale assorbirà le detrazioni per i figli a carico sotto i 21 anni, il “bonus bebè”, il premio alla nascita, gli assegni familiari in busta paga, l’assegno dei comuni per nuclei con almeno tre figli minori.
La domanda è on line e, come specificato dall’Inps, l’Assegno unico universale sarà erogato a partire da marzo 2022.

“In proposito, è bene ricordare che la domanda andrà effettuata entro febbraio 2022 per ricevere l’assegno da marzo, ed entro giugno 2022 per maturare il diritto da marzo – proseguono dalla Confcommercio di Grosseto – Si tratta di un’informazione importante per i lavoratori autonomi, liberi professionisti che, lo ripetiamo, devono presentare apposita istanza per esercitare questo diritto”.

L’importo dell’assegno unico e universale è determinato sulla base dell’Isee del nucleo familiare del beneficiario della prestazione e del numero dei figli.

“Gli uffici del nostro patronato 50&Più Enasco, in via Tevere 5/9 a Grosseto, sono a disposizione anche per questo tipo di pratiche. Gli interessati devono chiamare il numero di telefono 0564 410703, oppure scrivere a s.guerrini@50epiu.it, v.bidolli@enasco.it – concludono dall’Ascom Confcommercio – Ricordiamo che il patronato 50&Più Enasco assiste gratuitamente e offre consulenza specifica per ogni prestazione erogata dall’Inps e dagli Enti collegati”.

Più informazioni
commenta