Quantcast
Massa marittima

Torna il Premio Mariella Gennai: tra i temi del concorso anche il successo dei Maneskin

mano che firma penna dislessia

MASSA MARITTIMA – “Vincitori del Festival di Sanremo e dell’Eurovision 2021, e poi della categoria best rock agli Mtv Ema Awards, i Maneskin sono diventati un fenomeno internazionale. In vetta alle classifiche su Spotify con oltre 28 milioni di ascoltatori mensili hanno superato i Beatles che si attestano sui 24 milioni. Che cosa possiedono di così speciale questi ragazzi romanissimi? ‘Sono fluidi- spiega Massimo Gramellini – tutti e quattro appaiono sfuggenti, non incastrabili in una definizione e la loro non sembra una posa ma un’essenza in cui si riconosce una generazione'”, recita la nota del Comune di Massa Marittima.

“La diciassettesima edizione del Premio Mariella Gennai ha scelto di chiedere ai giovani che cosa hanno di speciale i Maneskin, invitandoli ad una personalissima riflessione che dovrà prendere spunto da una strofa della canzone Coraline riportata nel bando di concorso. Questa è la sezione B del Premio bandito dal Comune di Massa Marittima e rivolto agli studenti delle province di Grosseto e Livorno che frequentano la scuola elementare, le medie o le superiori. Ma non è l’unico modo per partecipare al concorso: i ragazzi possono scegliere anche il tema libero, previsto dalla sezione A o la tematica ambientale, di grandissima attualità, prevista dalla sezione C, che riporta un passo del libro di Mario Rigoni Stern “Uomini, boschi e api”…Vorrei che tutti potessero ascoltare il canto degli uccelli al sorgere del sole, i caprioli sui pascoli in primavera, i larici arrossati in autunno, il guizzare di pesci tra le acque chiare dei torrenti e le api raccogliere il nettare dei ciliegi in fiore”

“Il Premio nasce 17 anni fa, da un’idea dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Massa Marittima in collaborazione con la Commissione comunale per le Pari Opportunità – spiegano Grazia Gucci, assessore comunale alle Pari Opportunità e Irene Marconi, assessore comunale alla Scuola e alla Cultura – in seguito alla scomparsa di Mariella Gennai, con l’intento di mantenere vivo il ricordo di questa esemplare donna massetana, che si è sempre occupata con passione e competenza dei giovani e del mondo della scuola, sia nel ruolo di educatrice che di assessore provinciale. Il significato autentico del premio è quello di stimolare nei ragazzi l’impegno verso gli altri e la riflessione, seguendo l’esempio di Mariella, sviluppando le abilità del pensiero critico e del linguaggio affinché siano in grado non solo di farsi un’opinione personale su ogni argomento, ma anche di trovare le parole giuste per esprimerla nel modo corretto. Invitiamo pertanto le famiglie e le insegnanti a motivare i ragazzi e ad incoraggiare la loro spontaneità. Da quest’anno ci sono delle novità: in seguito delle richieste che ci sono arrivate abbiamo deciso di aprire il concorso anche agli istituti scolastici della provincia di Livorno. Il concorso, quindi, si consolida e continua a crescere. Inoltre, manteniamo come sempre un Premio speciale per garantire la partecipazione degli ospiti della Casa Circondariale di Massa Marittima.”

“Ma ecco come proporsi: c’è tempo fino alle ore 12 del 4 aprile 2022 per presentare gli elaborati”, rposegue la nota.

“L’elaborato potrà essere realizzato sotto forma di breve saggio, articolo di giornale, pagina di diario, poesia o racconto. Prima del titolo dovrà essere indicato in modo chiaro il genere scelto. Indipendentemente dall’argomento, la giuria a suo insindacabile giudizio individuerà i vincitori tra gli elaborati che trattino i temi cari a Mariella Gennai quali la solidarietà, la tolleranza e le idee innovative. L’elaborato dovrà essere inedito, scritto in lingua italiana, contrassegnato da un titolo e, pena l’esclusione, dovrà essere assolutamente anonimo, con una lunghezza massima di 10mila caratteri, corrispondenti a 5 cartelle dattiloscritte redatte con carattere Arial, corpo 12”.

“Il plico dovrà contenere la copia dell’elaborato fronte/retro e poi una busta chiusa con un’ulteriore copia dell’elaborato e la scheda allegata al bando, compilata con le generalità complete dell’autore e il consenso firmato. Il materiale potrà essere consegnato a mano all’ufficio protocollo oppure inviato per posta o per corriere a Comune di Massa Marittima, Ufficio Protocollo, piazza Garibaldi 10 59024 Massa Marittima riportando la dicitura “Concorso letterario Mariella Gennai, diciassettesima edizione”, continua.

“Saranno designati 10 vincitori (tre per ciascun ordine di scuola più il premio speciale per i partecipanti della Casa Circondariale). A ciascun vincitore andrà un premio in denaro di 150 euro. Anche la scuola, per ogni suo allievo vincitore riceverà un premio in denaro di 150 euro. La premiazione di svolgerà a Massa Marittima sabato 4 giugno, alle ore 17, nel Palazzo dell’Abbondanza”.

Info: 0566 906284

premiomariellagennai@comune.massamarittima.gr.it

pagina facebook Premiomariellagennai

www.comune.massamarittima.gr.it

CHI ERA MARIELLA GENNAI

Mariella Gennai è nata a Massa Marittima il 19 aprile 1956. Ha frequentato il Liceo Classico a Massa Marittima, si è poi laureata in Pedagogia all’Università di Firenze.

Dal 1982 al 1985 Mariella è stata educatrice in centri per adolescenti e soggetti svantaggiati; dal 1985 al 1998 ha ricoperto la carica di presidente di una cooperativa di servizi e turismo; dal 1990 al 1995 è stata consigliere della Provincia di Grosseto, mentre dal 1995 al 2000 consigliere del Comune di Massa Marittima. Dal 1995 al 2001 ha ricoperto la carica di assessore provinciale per la Provincia di Grosseto con deleghe a: Promozione economica, Formazione professionale, Turismo, Valorizzazione beni culturali e Pubblica istruzione.

Dal 2000 al 2001 Mariella Gennai ha ricoperto la carica di amministratore straordinario dell’Azienda per il Turismo numero 6 di Grosseto. Dal 2001 ha ricoperto la carica di assessore della Provincia di Grosseto con deleghe a: Sviluppo economico, Attività produttive, Politiche del lavoro, Pubblica istruzione, Orientamento e Formazione professionale e presidente della Commissione Sviluppo economico dell’Unione regionale Province toscane.

L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Massa Marittima, dopo la scomparsa di Mariella avvenuta nel 2004, ha voluto fare qualcosa di più di un semplice seppur sincero ricordo della sua figura, qualcosa che riuscisse a mantenerne viva la memoria soprattutto per le generazioni future. Così è stato pensato il Premio letterario, un’iniziativa in grado di trasmettere nel tempo quel patrimonio di valori e di cultura che Mariella aveva posto al centro della sua vita, sia come persona che come rappresentante delle istituzioni.

Questo è il significato profondo ed autentico del premio: interpretare la vicenda umana e politica di Mariella Gennai come messaggio ed insegnamento rivolto alle nuove generazioni per un impegno concreto nella vita, nella politica, nella cultura, nella comprensione e nel miglioramento di un mondo sempre più caotico e in continua evoluzione ma sempre più bisognoso di esempi di umanità, rettitudine ed impegno.

Il Premio, nato nel 2004, è indirizzato al mondo della scuola a cui Mariella ha sempre riservato grande attenzione; si rivolge infatti a giovani e giovanissimi di tutte le scuole della Provincia di Grosseto per tenere vivi l’interesse e l’attenzione verso le motivazioni per cui è nato, ovvero in particolare trasmettere i valori più autentici di una esistenza sempre e comunque al servizio degli altri.

Da diversi anni il concorso si lega alla Festa della Toscana, nata nel 2001 per ricordare le riforme del Granduca Pietro Leopoldo, in particolare quelle che hanno portato il 30 novembre 1786 all’abolizione della pena di morte e della tortura, dando origine alla Toscana moderna quale laboratorio per i diritti umani. Il tema che ogni anno il Consiglio Regionale comunica nel bando della Festa della Toscana diventa il tema di una delle due sezioni del Premio Mariella Gennai.

commenta