Scarlino

Alberi di Natale, la minoranza: «Ricicliamo gli abeti e doniamoli a chi ne fa richiesta»

Casa Babbo Natale Scarlino 2021
Foto di Giorgio Paggetti

SCARLINO – “Poche settimane prima della fine dell’anno a malincuore siamo dovuti intervenire su quelle che secondo noi sono state delle gravi irregolarità riguardo la gestione degli eventi di Natale, lasciandoci la possibilità prossimamente di ricorrere alla giustizia amministrativa per distrazione di fondi pubblici”, recita la nota dei gruppi consiliari Per Scarlino, Pensiamo Scarlino e Scarlino Insieme.

“Ci è stato subito rimproverato di non saper usare al meglio il nostro ruolo di opposizione facendo troppo i criticoni sull’operato dell’amministrazione pubblica. Ebbene accettiamo l’invito cercando di essere propositivi per una volta suggerendo che almeno gli alberelli usati per gli sfarzosi addobbi nelle piazze e nel villaggio di Babbo Natale dentro l’androne del Palazzo Comunale possano essere ancora utilizzabili riciclandoli”.

“Negli ultimi giorni, infatti, abbiamo notato, insieme a molti cittadini, un gran via vai dei nostri operai con i camioncini del Comune carichi di alberelli natalizi, queste piante sono tutte con radici e con il “sacchetto del pane” come si dice in gergo e non sappiamo che fine faranno. Con questa nostra vogliamo quindi suggerire di ascoltare alcuni compaesani di Scarlino Scalo, per esempio quelli della zona di Santa Rosa, che pare abbiano espresso il desiderio di ricevere e accudire gli abeti per ripiantarli in quella zona, proposta secondo noi positiva che il Comune dovrebbe ascoltare e far sua”, prosegue la nota.

“In altre parole, anziché essere gettati come rifiuto organico, visto che ormai i soldi pubblici sono stati spesi, almeno cercare di recuperare certe piante a maggior ragione con la collaborazione volenterosa dei cittadini, sarebbe il miglior modo per gestire e concludere questa vicenda”.

“Auspichiamo di interpretare in questo modo anche la volontà della nostra Amministrazione comunale dalla quale ci aspettiamo un segnale di risposta positivo in questo senso, marcando così un momento di distensione nei rapporti fra maggioranza e opposizione”, conclude la nota.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI