Quantcast
Covid-19

Toscana zona gialla, da domani tutte le nuove regole: dal green pass alle quarantene, alle multe

Super Green Pass

GROSSETO – Nuovo anno e nuovo colore: la Toscana diventa zona gialla da lunedì 10 gennaio.

In questi giorni, tra l’altro, la nostra quotidianità potrà – sotto alcuni aspetti e in determinate condizioni – cambiare. Andiamo per gradi:

Vaccino. È obbligatorio per tutti coloro che abbiano compiuto i 50 anni d’età (o che li compiano dal 7 gennaio al 15 giugno). Se entro il 1° febbraio non viene iniziato il ciclo vaccinale primario (o se dal 1° febbraio non si rispettano le indicazioni e termini del ciclo vaccinale completo) scatta la una sanzione da 100 euro.

Inoltre, il personale delle università, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e degli istituti tecnici superiori dovrà essere vaccinato.

Quarantena. A fine dell’isolamento, basterà il tampone con esito negativo per riattivare in modo automatico il green pass.

Smart Working. È raccomandato il massimo utilizzo nel settore pubblico e in quello privato.

Dal 10 gennaio, invece, cambiano alcune disposizioni in materia di green pass rafforzato (ottenuto con vaccino o con guarigione da Covid-19). Il super certificato verde sarà necessario per accedere a tutti i mezzi di trasporto pubblico (treni, bus), per gli alberghi e strutture ricettive, per feste di cerimonie religiose e civili, per fiere e sagre, per centri congressi, per impianti di risalita, per servizi di ristorazione all’aperto, per piscine, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto, per centri culturali, sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

Serve, inoltre, per ristoranti e locali al chiuso (compreso il consumo al banco), piscine e sport di squadra al chiuso, musei e mostre, centri benessere al chiuso, centri terminali (eccetto attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e divertimento, centri culturali, sociali e ricreativi al chiuso (esclusi i centri educativi per l’infanzia), sale gioco, scommesse, bingo e casinò, ingressi per visitatori in strutture socio-sanitarie e Rsa, con obbligo di tampone negativo o terza dose. In Toscana tal norma è estesa anche agli ospedali e strutture sanitarie in genere.

Dal 20 gennaio: il green pass base (con tampone antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore) sarà obbligatorio per i clienti di barbieri, parrucchieri e centri estetici.

Dal 1° febbraio il green pass base sarà obbligatorio per i clienti di uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali (salvo quelle necessarie alle esigenze primarie e essenziali della persona).

Dal 15 febbraio, il green pass rafforzato sarà obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età per accedere ai luoghi di lavoro (fino al 15 giugno).

leggi anche
Zona gialla
Covid19
Toscana in zona gialla: è ufficiale. Cosa cambia e cosa succede
Zone e limiti
Covid-19
Zona bianca, zona gialla e zona arancione: che cosa cambia
Mario Draghi 2022
Cronaca
Draghi difende la scuola in presenza. «Tanti problemi dipendono dai non vaccinati»
commenta