Quantcast
Massa marittima

Tamponi rapidi per i ragazzi che devono rientrare a scuola: ecco come prenotarli

Tamponi coronavirus 2021

MASSA MARITTIMA – In seguito all’aumento esponenziale dei casi di contagio da virus Covid-19 registrati nel corso dell’ultimo mese e vista la difficoltà che questo aumento repentino ha causato in termini di tracciabilità di tutti in casi, l’amministrazione comunale di Massa Marittima, ha organizzato un servizio di prenotazione di test antigenici rapidi per i bambini e ragazzi della scuola dell’obbligo nella fascia prima elementare, prima media compresa.

Grazie alla collaborazione della farmacia comunale e della farmacia Panni di Valpiana da oggi è possibile inviare un messaggio whatsapp al numero di cellulare 331-2325677 per prenotare un appuntamento per le giornate di sabato 8 e domenica 9 gennaio presso una delle due strutture. Basterà indicare nel testo del messaggio il nome di un genitore e il nome del bambino per cui si prenota, il codice fiscale del ragazzo, la classe, il plesso scolastico (ad es. Massa Marittima, Valpiana ecc) a cui appartiene, il medico curante e il recapito telefonico su cui si desidera essere ricontattati. Si dovrà poi attendere la risposta whatsapp in cui sarà indicata la data e l’ora dell’appuntamento.

Visti i tempi ristretti non sarà possibile scegliere luogo ed orario: indicativamente nella giornata di sabato i tamponi saranno effettuati dalla farmacia comunale e nella giornata di domenica 9 gennaio dalla farmacia Panni a Valpiana. È importante recarsi sul luogo solo pochi minuti prima dell’appuntamento per evitare affollamenti.

“Abbiamo pensato a questa misura cautelativa nell’interesse della salute di tutti – spiega il sindaco Marcello Giuntini – visto il delicato momento e considerata la previsione di un picco di contagi  in Toscana per fine mese. Sulla base delle indicazioni di quanto stabilito dall’art. 13 dell’ultimo Decreto Legge del 24 dicembre 2021 in cui si faceva riferimento all’utilità di uno screening collettivo della popolazione, abbiamo pensato per quanto possibile con i mezzi a disposizione di sfruttare la sospensione delle lezioni della scuola dell’obbligo in queste due giornate per eseguire un controllo generalizzato. I tamponi naturalmente sono gratuiti e non obbligatori per l’ingresso a scuola, ma su base volontaria e non avendo a disposizione un numero di test utile a coprire l’intero numero degli studenti dell’Istituto Comprensivo, abbiamo scelto di concentrarci sui bambini dalla prima elementare alla prima media compresa, poiché si tratta di un target non vaccinato o che ha ricevuto da poco la prima dose. Ringraziamo tutti i genitori, le scuole e le farmacie per la collaborazione e il senso di responsabilità, necessario per tutelare la salute pubblica in questo momento particolare.  Queste misure non sono ovviamente risolutive ma aiutano a rallentare la curva del contagio che sta crescendo in modo rapido.”

commenta