Quantcast
Attualità

Anche in Toscana inizia la cura con la pillola anti Covid: prime somministrazioni ai pazienti. LE FOTO fotogallery

Molnupiravir - Pillola Anti Covid

FIRENZE – È partita anche in Toscana la somministrazione delle prime pillole per curare i pazienti Covid a rischio con più di 18 anni.

La pillola Molnupiravir, prodotta dalla Merck che in Europa ha il marchio Msd, viene gestita dalle farmacie degli ospedali della nostra Regione.

Era stata approvata lo scorso 22 dicembre dall’Agenzia italiana del farmaco «per il trattamento di pazienti non ospedalizzati con malattia lieve-moderata di recente insorgenza e con condizioni cliniche concomitanti che rappresentino specifici fattori di rischio per lo sviluppo di Covid grave».

Ad informare dell’inizio della somministrazione è stato direttamente il presidente della Regione Eugenio Giani.

Come funziona e chi potrà prenderla – Si tratta di un’arma in più che servirà a combattere il Covid. Secondo gli studi condotti dalla Merck e stando ai trial clinici è emerso che Molnupiravir è in grado di ridurre del rischio di ospedalizzazione nei pazienti fragili del 50 per cento. La pillola sarà riservata a soggetti fragili che possono essere più a rischio va assunta al comparire dei primi sintomi e il trattamento prevede 2 pastiglie al giorno per 5 giorni.

commenta