Quantcast
Sciopero

Pulizie nei supermercati: i dipendenti di Pam incrociano le braccia

sindacati Cgil Cisl e Uil

GROSSETO – Anche Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil Grosseto aderiscono allo sciopero di 8 ore indetto dalle federazioni a livello nazionale per i lavoratori di Pam – Panorama. La mobilitazione, che avverrà domani, venerdì 31 dicembre, interesserà quindi anche i due negozi Pam di Grosseto e quello di Follonica per chiedere all’azienda di riavviare il confronto con le organizzazioni sindacali sulla decisione di reinternalizzare i servizi di pulizia.

“I lavoratori che vorranno aderire – chiariscono Massimiliano Stacchini (Filcams Cigl), Simone Gobbi (Fisascat Cisl), Diego Loreto (Uiltucs Uil) – potranno incrociare le braccia nelle ultime quattro ore del turno. Capiamo che si tratta di un disagio per le persone che, nell’ultimo giorno dell’anno, ricorreranno ai punti vendita Pam, ma da troppo tempo l’azienda evita il confronto su questioni che vanno a incidere pesantemente sulla qualità del lavoro del personale. L’azienda non rispetta gli accordi ed evita il confronto, senza mostrare preoccupazione per i dipendenti diretti e per le lavoratrici e i lavoratori in appalto”.

Le ore di sciopero indette per domani si uniscono alle 16 già proclamate nelle ultime settimane. Inoltre, i sindacati annunciano che: “chiederemo al ministero dello Sviluppo economico un incontro per affrontare, in sede istituzionale, la vertenza. Nei prossimi giorni continueremo l’attività di informazione verso i dipendenti e la campagna di comunicazione sulla reputazione aziendale, per dare la massima visibilità alla grave condotta di Pam Panorama. Chiediamo, infine, che siano convocati con urgenza i comitati nazionali e interregionali Covid, per valutare gli impatti dell’internazionalizzazione delle attività di pulizia rispetto alle norme previste per evitare il contagio da Covid-19”.

commenta