Quantcast
Massa marittima

Aiuti per pagare la Tari e buoni spesa: dal Comune 45mila euro per le persone in difficoltà

spesa

MASSA MARITTIMA – Con risorse ministeriali il Comune di Massa Marittima ha emesso un nuovo avviso pubblico per aiutare le persone e i nuclei familiari che si trovano in condizioni di indigenza a seguito degli effetti economici dell’emergenza pandemica da Covid-19. L’avviso riguarda l’erogazione dei buoni spesa e il sostegno per il pagamento delle utenze domestiche Tari.

“Nella ripartizione delle risorse ministeriali abbiamo destinato alla misura sulla Tari un fondo di 20mila euro e ai buoni spesa un fondo di 25mila euro – afferma il sindaco Marcello Giuntini -. Con queste risorse il Comune da un lato offre sostegno alle famiglie che si trovano in particolari condizioni di difficoltà a causa degli effetti economici della pandemia, dall’altro, con i buoni spesa, immette risorse economiche per 25mila euro nel sistema economico massetano. Abbiamo infatti scelto di erogare buoni spesa spendibili esclusivamente presso esercizi commerciali del territorio comunale aderenti all’iniziativa e riportati su un apposito elenco che rimane comunque aperto, per accogliere altre attività del territorio che decidono di accettare i buoni spesa. In questo modo alimentiamo un circolo virtuoso aiutando le famiglie e al tempo stesso le piccole imprese commerciali che rappresentano una presenza essenziale per mantenere vivi i nostri centri abitati”.

L’importo dei buoni spesa varia dai 450 ai 150 euro e sarà erogato una tantum sulla base del principio di gradualità considerando il numero di componenti del nucleo familiare e i parametri di priorità sociale. I buoni spesa saranno spendibili per generi alimentari, beni di prima necessità e farmaci esclusivamente negli esercizi commerciali inseriti nell’elenco stilato dal Comune che rimarrà aperto per accogliere nuovi esercizi commerciali e farmacie disponibili ad accettare i buoni spesa.

I requisiti per richiedere i buoni spesa sono la residenza nel comune di Massa Marittima e un’attestazione Isee inferiore o uguale a 15mila euro. Sono esclusi i nuclei familiari il cui patrimonio mobiliare complessivo superi i 5mila euro. In deroga a questi criteri l’amministrazione comunale si riserva di esaminare situazioni di particolare bisogno o necessità urgenti, stabiliti con il supporto ed a seguito di certificazione dei Servizi Sociali Territoriali gestiti dal COeSO Società della Salute Grosseto. Le risorse economiche complessive destinate a questa misura ammontano a 25mila euro.

Anche per quanto riguarda il sostegno al pagamento dell’utenza domestica Tari 2021, i requisiti richiesti sono la residenza nel comune di Massa Marittima e un’attestazione Isee inferiore o uguale a 15mila euro, oltre ad essere in regola con il pagamento della Tari per il 2020 e per quella degli anni precedenti. Possono comunque presentare domanda i contribuenti che hanno chiesto la rateizzazione e sono in regola con il pagamento delle rate. L’agevolazione sarà erogata agli aventi diritto mediante compensazione sugli avvisi di acconto e/o saldo della Tari per l’anno 2021. Le risorse economiche complessive destinate a questa misura ammontano a 20.201 euro.

La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 12 del 31 gennaio 2022 tramite consegna a mano all’ufficio Protocollo del Comune; in alternativa per PEC scrivendo alla mail comune.massamarittima@postacert.toscana.it oppure spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a Comune di Massa Marittima, piazza Giuseppe Garibaldi, numero 10, 58024 Massa Marittima. Non saranno prese in considerazione le mail ordinarie.

L’avviso pubblico e il modello di domanda sono pubblicate sul sito del comune al seguente link: https://www.comune.massamarittima.gr.it/home/notizie-eventi/notizie/2021/12/Buoni-spesa.html

commenta