Quantcast
Cronaca

Furto al Maremà: prova ad uscire con giacca, pantaloni e felpe rubate

carabinieri arresto

GROSSETO – Aveva provato un po’ di capi nel camerino, poi era andato via senza acquistare nulla, ma al momento di uscire l’addetto alla sicurezza ha chiesto di mostrare cosa indossasse sotto il soprabito scoprendo una giacca rubata che spuntava vistosamente.

Dallo zaino è poi uscito anche un paio di pantaloni, anche quelli rubati nello stesso negozio e a cui era stato tolto l’antitaccheggio, danneggiandoli.

Le placche sono poi state rinvenute nei camerini di prova di un negozio del centro commerciale Maremà a Grosseto.

I carabinieri del Radiomobile di Grosseto hanno poi scoperto che l’uomo, un marocchino di 29 anni, senza fissa dimora, nello zaino aveva anche altre due felpe rubate in un altro negozio.

I militari sono quindi partiti alla ricerca del negozio da cui erano state prelevate. Lo straniero, ben compresa la situazione, ha anche “collaborato”, indicando ai Carabinieri il negozio da cui aveva prelevato le felpe, e il luogo in cui aveva nascosto le placche che aveva staccato dai capi: erano in una tasca di una giacca ancora appesa ad una rastrelliera.

Il titolare del negozio, ancora inconsapevole del furto patito, ha sporto querela così come il responsabile del secondo esercizio. Messi insieme tutti gli elementi e raccolte le denunce, l’uomo è stato dichiarato infine in stato di arresto, e ristretto presso le camere di sicurezza del Comando di piazza La Marmora, in attesa di udienza innanzi all’Autorità giudiziaria, in programma per la mattinata di oggi.

commenta