Quantcast
Serie c

Incubo Grosseto: contro l’Olbia la sconfitta arriva al novantesimo

Grosseto-Olbia

GROSSETO – Si chiude nel peggiore dei modi il girone di andata per il Grosseto. Al buonissimo primo tempo fa seguito una ripresa mediocre che si chiude con la beffa: il gol di Udoh al novantesimo che regala i tre punti agli ospiti e tanti problemi ai giocatori biancorossi.

Foto di Paolo Orlando

Prima dell’inizio della gara la società biancorossa ha consegnato ad Elisa Magi, nipote di Elio Menconi, uno dei due autori della canzone “O mite terra”, diventata a tutti gli effetti uno degli inni del Grosseto e della Maremma intera, una targa ricordo. Per l’ultima di campionato di campionato Magrini deve rinunciare a Semeraro per squalifica. In campo ripropone il 352, con Raimo a sinistra e Serena sulla destra. In avanti spazio a Moscati e Boccardi. Avvio importante del Grifone che nei primi tre minuti si presenta due volte al tiro, prima con Cretella poi con Vrdoljak, non inquadrando però lo specchio. Risponde l’Olbia al 18’, con un’incursione di Ragatzu che scende sulla fascia destra e mette in mezzo un pallone pericoloso che la difesa biancorossa respinge. Al 23’ Grosseto pericolosissimo, con il tiro di Raimo che dalla destra entra in area e prova a cercare la rete, ma van Der Want respinge e sul possibile tap in successivo gli avanti biancorossi non si fanno trovare pronti.

Alla mezz’ora ancora Raimo, dal limite, mette i brividi agli ospiti con un tiro che finisce a fil di palo. A pochi minuti dalla fine Pinna davanti porta ha l’occasione più ghiotta, in mezza girata, ma Barosi da pochi metri si supera arpionando con la mano il pallone e chiudendo in angolo. Ritmo più blando nella ripresa, con gli ospiti a cercare il contropiede senza rischiare più di tanto. Al 20’ ci prova Arras, dal limite, dopo un dribbling, ma il tiro è debole. Al 24’ Udoh è lesto a rimettere in campo su fallo laterale e servire Ragatzu che dal limite incrocia, ma non trova la porta. A venti dalla fine la tribuna comincia a rumoreggiare, dopo il rallentamento della squadra. Al 35’ brividi per i tifosi maremmani: Udoh davanti area colpisce di testa la traversa. Al novantesimo, come una doccia gelata, arriva il gol di Udoh a regalare i tre punti all’Olbia.

 

Grosseto-Olbia 0-1

GROSSETO: Barosi, Salvi, Ciolli, Siniega, Serena (23’ st De Silvestro), Cretella, Vrdoljak (23’ st Fratini), Piccoli (6’ st Verduci), Raimo, Moscati (42’ st Gorelli), Boccardi (6’ st Arras). A disposizione: Fallani, Scaffidi, Artioli, Tiberi, Ghisolfi. All. Magrini.

OLBIA: van Der Want, La Rosa, Boccia (29’ st Palesi), Lella, Ragatzu, Mancini (14’ st Udoh), Brignani, Pinna, Travaglini, Pisano (21’ st Renault), Biancu (29’ st Giandonato). A disposizione: Barone, Tornaghi, Chierico, Pinna, Belloni, Sanna. All. Canzi.

ARBITRO: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone (Monaco di Termoli, D’Ilario di Tivoli).

RETI: al 45’ st Udoh.

Note: al 42’ st espulso il vice allenatore Stefani per proteste. Recupero 0’ pt, 5’ st.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI