Quantcast
Grosseto

Ombrone: Comune e Consorzio siglano l’accordo

Progetto Ombr 2021 protocollo

GROSSETO – Firmato il Protocollo tra Comune di Grosseto e Consorzio di bonifica 6 Toscana Sud con l’obiettivo di arricchire il territorio di opportunità legate allo sport e al turismo. Obiettivo primario di questa convenzione è proseguire nella messa in sicurezza del fiume Ombrone, considerandolo non più un pericolo, ma una risorsa per il territorio anche nell’ottica di portare nel Comune eventi sportivi di qualità e di certo richiamo nazionale e internazionale.

Massima attenzione alla manutenzione e alla pulizia, così come alla sicurezza, anche sugli argini che quindi diventano sempre più fruibili dalla popolazione. Tra le altre cose si punta poi all’allargamento del sedime del campo gara per la pesca sportiva, che potrà ospitare fino a 300 persone, e all’organizzazione di eventi di caratura nazionale e europea con un migliaio di persone considerando anche staff e accompagnatori, volti quindi ad incentivare le presenze sul territorio anche nel periodo di bassa stagione. A beneficiarne, in particolare, è la frazione di Istia: proprio qui si trova il campo gara che è un punto di ritrovo importante per i pescatori.

“Siamo molto soddisfatti – dichiarano il Sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore con delega allo sport Fabrizio Rossi – di aver sottoscritto questo importante protocollo d’intesa con il Consorzio Bonifica 6 Toscana Sud che permetterà, mediante un’ancor più stretta  collaborazione tra enti pubblici ed associazioni sportive, la promozione dell’attività di pesca sportiva soprattutto nella frazione di Istia. Molto importante sottolineare le potenzialità che deriveranno dall’ampliamento del sedime del campo gara sito sulla sponda destra del fiume Ombrone a sud della frazione di Istia, indubbiamente infatti questa azione favorirà l’incremento di opportunità legate allo sport e al turismo e potenzierà l’attrattiva del campo gara per eventi sportivi di respiro nazionale ed internazionale”.
“La manutenzione e la cura del fiume Ombrone per noi da sempre rappresentano una priorità – afferma Fabio Bellacchi, presidente del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud – come dimostrano i costanti interventi per mitigare il rischio idraulico, come quello attualmente in corso davanti alla nostra centrale, e i progetti realizzati, l’ultimo con il nuovo impianto di Ponte Tura”. “Questa collaborazione importante con il Comune di Grosseto – aggiunge il presidente di Cb6 – ci permette di dare impulso a un’attività sulle sponde del nostro fiume, che può permettere di valorizzare un settore in crescita e anche il corso d’acqua, elemento di sicura attrazione turistica per i pescatori. Che, con la loro presenza, potranno diventare ulteriori sentinelle in questo ambiente così prezioso e delicato”.
commenta