Quantcast
Vela

Campionato Invernale dell’Argentario: Jolie, Otaria ed Egoista in testa alle classifiche

Campionato Invernale dell'Argentario 2021

MONTE ARGENTARIO – Con le due regate costiere del 45esimo Campionato Invernale dell’Argentario disputate questo fine settimana si conclude la stagione sportiva 2021 del Circolo Nautico e della Vela Argentario.

Sabato mattina appuntamento presso la sede del Circolo per il consueto briefing del Comitato di Regata presieduto da Maurizio Giannelli con la spiegazione del percorso da disputare, al termine l’estrazione dell’orologio Garmin Quatix6 che ha premiato Alessandro Giannattasio armatore del Grand Soleil 43 Super G. Giornata tipicamente invernale, cielo plumbeo, vento di scirocco con intensità di 10 nodi.
Linea di partenza posizionata in prossimità di Ansedonia, alle 11,30 partenza della prova e, una volta superata la boa di bolina, il percorso si è articolato su boe disposte sul versante sud dell’Argentario per un totale di 19 miglia nautiche, consentendo alla flotta di misurarsi in tutte le andature.

Campionato Invernale dell'Argentario 2021

Gradito ritorno alle regate di altura di Andrea Castrucci, già campione del mondo nel 2003 nella classe J 24 nelle acque di Medemblik (Olanda), a bordo del suo nuovo Eryd 32 progetto nato dalla penna di Emanuele Rossi anche lui presente a bordo per la prima regata, con al timone Antonio Sodo Migliori.
Dopo quasi tre ore di regata la prima imbarcazione a tagliare il traguardo è Italica il My Song 50 di Gianluca Sansoni ma, in tempo compensato, ad avere la meglio sia nella categoria IRC che ORC è stata Jolie il First 45 di Marcello Bernabucci. Domenica una bella giornata di sole ha accolto i regatanti nella terrazza del Circolo per il consueto briefing e una volta spiegato il percorso, in considerazione dell’aumento delle imbarcazioni iscritte, sono stati sorteggiati due Garmin Quatix6: il primo se l’è aggiudicato Massimo Artusi armatore di Lola, mentre il secondo è andato a Luca Alessandrelli armatore di Tikka III.

Previsioni meteo rispettate, vento leggero in prima mattina con aumento di intensità nel proseguo della giornata proveniente dal terzo quadrante e mare vecchio proveniente da direzione opposta. Percorso costruito all’interno del golfo della Feniglia cercando di rimanere a ridosso delle onde provenienti dalle Bocche di Bonifacio e vento in continuo aumento stabilizzandosi sui venti nodi. Bellissima regata di 17.5 NM, che premiava Kaster nella categoria ORC e Tevere Remo Lola il Comet 45S di Artusi Massimo nella categoria IRC.
Dopo 4 prove in classifica generale IRC e in divisione 2 primo posto per Jolie con 8 punti, in divisione 1 conduce la classifica Bangherang Evo l’Azurre 46 di Fabrizio

Venturini con 19 punti, in divisione 3 guida la classifica Otaria il Comet 38 di Marco Paoletti con 20 punti, nel raggruppamento x2 primo posto per Egoista il Farr 40 di Fabrizio Micco’ con 36 punti.
Dopo 4 prove in classifica generale ORC e in divisione 1 primo posto per Jolie di Marcello Bernabucci con 8 punti, in divisione 2 conduce Otaria con 18 punti, nel raggruppamento x2 guida la classifica Egoista di Fabrizio Micco’ con 26 punti.
Il Campionato invernale riprenderà il 22 gennaio per concludersi il 20 marzo 2022.

commenta