Quantcast

Coronavirus: aprono nuovi centri vaccinali. Uno anche a Grosseto Fiere

GROSSETO – Sarà il Centro fiere del Madonnino, a Braccagni, la sede del nuovo hub vaccinale per Grosseto. Una scelta che arriva ora, visto che in altri periodi dell’anno il centro fieristico è interessato dalle manifestazioni organizzate da GrossetoFiere.

Il nuovo hub prenderà il posto della Spergolaia vicino Alberese che invece concluderà il ciclo di vaccinazioni mercoledì 1 dicembre. Coloro che hanno già prenotato per fare il vaccino nella vecchia sede dopo il 2 dicembre saranno informati con un sms del cambio di destinazione.

L’affitto (circa 5 mila euro al mese visto che, a differenza di Spergolaia, la struttura non è di proprietà della Regione) partirà dal 3 dicembre. Al suo interno saranno inizialmente operative otto linee vaccinali, che potranno variare secondo le necessità dettate dell’emergenza pandemica. L’hub sarà aperto tutti i giorni in base alla programmazione aziendale.

«La struttura resterà a disposizione dell’Asl sino a marzo – conferma Carlo Pacini, direttore Grosseto Fiere – ossia sino a quando non ripartiranno le fiere». La decisione è stata ufficializzata ieri, e riguarda anche altre zone della Maremma. «Aprono altri centri e riprende anche l’uso del camper: insomma in una settimana si torna alla potenzialità vaccinale di giugno luglio» afferma Fabrizio Boldrini per il Coeso.

A Castel del Piano il centro vaccinale di riferimento per l’Amiata verrà aperto nel locale Kronos. Per la zona sud un nuovo centro vaccinale sarà aperto a Manciano in alcune stanze di proprietà dell’amministrazione comunale, in via Cavour, nei locali de Le Stanze, come anticipato ieri. La struttura diventerà operativa a partire da martedì 7 dicembre.

«Qui, sarà possibile effettuare 200 vaccini al giorno, tramite prenotazione sul portale regionale dove la nuova sede sarà inserita non appena sarà tutto pronto per avviare l’attività» afferma il sindaco di Pitigliano Giovanni Gentili.

Commenti