Quantcast
Attualità

Confesercenti: «Il black friday può essere un’occasione, ma c’è squilibrio con mercato on line»

black friday

GROSSETO – 144 euro a testa. È la spesa pro capite di questo black friday che non si orienterà solo verso il commercio on line. Il venerdì di sconti (che ormai in Italia si è allargato a tutto un week-end) ha preso campo anche nei nostri negozi.

Lo sconto medio si aggira sul 30%, e sempre più acquirenti ne approfitta per fare qualche regalo natalizio anticipato.

Secondo il sondaggio che Swg ha realizzato per Confesercenti «Il fatturato previsto per l’occasione si traduce in una porzione di consumi consistente: 1,7 miliardi di euro che si ‘divideranno’ tra le attività commerciali online e i negozi su strada. Oltre 100mila in Italia le imprese della distribuzione tradizionale che aderiranno, con uno sconto medio di partenza vicino al 30%».

Anche per questo Giovanni Caso, presidente provinciale Cofesercenti parla di sfida «Se da un lato c’è una chiara occasione anche per i negozi della distribuzione tradizionale, dall’altro lo squilibrio tra le forme distributive si fa sentire sempre di più, sia sul piano delle risorse da dedicare alle campagne pubblicitarie, sia su quello fiscale».

Chi comprerà durante il Black Friday anche quest’anno cercherà soprattutto prodotti tecnologici, indicati dal 45%, e moda, con un 44% in cerca di abbigliamento, calzature e accessori Un balzo enorme rispetto al periodo pre-pandemia, quando gli interessati all’acquisto di prodotti di moda erano il 26%. Crescono anche gli elettrodomestici (29%, contro il 25% dello scorso anno), mentre calano dal 10% all’8% i viaggi. Stabili, invece, mobili e prodotti per la casa (15%). Ma si cerca di tutto, con il 17% che indica altre tipologie di beni e servizi, dai prodotti enogastronomici a quelli cosmetici. Moltissimi cercheranno i doni per le feste: il 54% dei consumatori userà infatti l’occasione per fare almeno un regalo da mettere sotto l’albero.

commenta