Quantcast

Super green pass e obbligo vaccinale per categorie. Dal 6 dicembre restrizioni per ristoranti, spettacoli, discoteche

GROSSETO- Via libera la decreto sul cosidetto “Super green pass”, la certificazione verde rinforzata che si ottiene soltanto se vaccinati o guariti dal Covid.

Un provvedimento che era molto atteso e che è stato approvato all’unanimità dal consiglio dei ministri, guidato da Mario Draghi. Il provvedimento stabilisce una serie di regole e limitazioni per chi non è vaccinato ed estende anche l’utilizzo del green pass semplice (quello ottenuto anche con un tampone negativo) per esempio sui bus e sui mezzi di trasporto anche locali.

A cosa servirà il super green pass? Sarà obbligatorio a partire dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 per bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, cinema, teatri, discoteche, spettacoli, feste, cerimonie pubbliche. Sul posto di lavoro per il momento rimane invece obbligatorio il green pass semplice. Il super green pass durerà 9 mesi.

Green pass semplici con tampone – Il green pass “normale”, ottenuto anche con tampone, dal 6 dicembre servirà per accedere agli spogliatoi per l’attività sportiva, al trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale e e alberghi.

Con il decreto è stata estesa anche l’obbligatorietà del vaccino, a partire dal 15 dicembre, al personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico. Per il personale sanitario è obbligatoria la terza dose.

Commenti