Quantcast

Torna il progetto di Anpi e studenti: a scuola di Costituzione

Più informazioni su

GROSSETO – La decima edizione del progetto “A scuola di Costituzione” è ai blocchi di partenza anche quest’anno. Il progetto rappresenta ormai un punto di riferimento nel panorama dell’offerta formativa degli istituti superiori della città. Nei suoi dieci anni di attività, il progetto, promosso dalla sezione Anpi “Elvio Palazzoli” di Grosseto, ha raccolto l’adesione di oltre mille studentesse e studenti e di circa venti insegnanti grossetani. L’Anpi ha messo a disposizione un gruppo di relatori di prestigio nazionale, oltre a molti esponenti della Resistenza.

Quest’anno parteciperanno al progetto il Polo liceale Aldi, il liceo Rosmini, l’ITC Fossombroni e l’ISIS Leopoldo II di Lorena. Il gruppo di progetto, che programmerà tutte le attività previste, può contare su un nutrito gruppo di insegnanti e sui rappresentanti delle studentesse e degli studenti, segnalati dai dirigenti scolastici. Si avvarrà di una consolidata metodologia didattica basata sull’attività laboratoriale dei gruppi classe, capace di arricchire l’attività curricolare scolastica, massimizzando il tempo-scuola. Obbiettivo è di svolgere finalmente tutte le attività in presenza rispettando le norme anti-Covid.

Il tema scelto per la decima edizione è l’articolo 11 dei principi generali della Carta costituzionale, in cui si afferma che “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni…”. Un articolo molto attuale oggi per la presenza di numerosi focolai di guerra sul pianeta e particolarmente dibattuto nell’Assemblea costituente con l’obbiettivo di garantire la pace come valore fondante della Repubblica democratica ed antifascista, uscita dalla guerra catastrofica voluta dalla dittatura fascista, grazie all’impegno dei partigiani nella lotta di Liberazione dall’invasore nazista e dal regime fascista.

Il Progetto si inserisce a pieno titolo nel protocollo nazionale di collaborazione dell’Anpi con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il prefetto di Grosseto, Paola Berardino, ha già garantito il consueto supporto istituzionale al nuovo direttivo della sezione “E. Palazzoli”, eletto dal Congresso di sezione del 23 ottobre. La sezione Anpi di Grosseto garantirà senza alcuna spesa aggiuntiva delle scuole tre seminari sul rapporto tra Resistenza e Costituzione, sul lavoro della Costituente relativo all’articolo 11 e sull’applicazione dei principi costituzionali nella legislazione successiva. Nella sua prima riunione il gruppo di Progetto ha anche discusso la sua possibile estensione al Polo Universitario grossetano e ai giovani lavoratori, estensione già in discussione in vari ambiti di collaborazione.

Più informazioni su

Commenti