Quantcast

Nuovi equilibri in giunta, Ferrari: «Rilanciamo l’azione di governo per un impegno ancora più efficace»

PIOMBINO – Nuovi equilibri nella giunta di Piombino: Paolo Ferracci, assessore al Bilancio, e Gianluigi Palombi, assessore all’Urbanistica, cedono il passo a due nuovi assessori determinando la necessità per il sindaco Francesco Ferrari di rivedere l’assetto della squadra di governo.

Impegni personali e professionali allontanano Paolo Ferracci dalla carica.
“Ho prestato le mie competenze professionali alla politica – spiega Paolo Ferracci – perché credo nel progetto di questa amministrazione e sapevo di poter contribuire a concretizzarlo. Adesso, però, il grande impegno che l’amministrare richiede non si concilia più con i crescenti impegni professionali. Sono molto orgoglioso degli obiettivi raggiunti finora e sono convinto che il sindaco e tutta la nuova giunta sapranno portare avanti i progetti per i quali abbiamo posto le basi insieme. Ringrazio il sindaco per la possibilità che mi ha offerto e i colleghi assessori per la disponibilità e la collaborazione messi in campo per portare a termine molti importanti risultati: continuerò ad essere disponibile a supporto dell’amministrazione e della città”.

Il passaggio del testimone ha imposto un riequilibrio delle deleghe tra i vecchi e i nuovi assessori.

“Voglio ringraziare Paolo per l’impegno e la dedizione dimostrati alla città – dichiara il sindaco Francesco Ferrari –: ho accettato le sue dimissioni comprendendo le motivazioni che stanno alla base di questa decisione. La città dovrà fare a meno del contributo di una persona che ha dimostrato grandi competenze e le ha messe a servizio della nostra comunità. Sono molti i progetti che hanno preso vita grazie al suo impegno e sono certo che potremo continuare a fare affidamento sulle sue capacità. Dispiace, poi, constatare la fine di un percorso con Gianluigi, che, fin dall’inizio, ha condiviso con noi il progetto su Piombino e al quale mi lega anche un rapporto di profonda amicizia e stima. Infine, ringrazio Giuliano che, con grande senso di responsabilità, ha rinunciato spontaneamente al ruolo di vicesindaco conscio del grande impegno che la delega all’Urbanistica richiede in questo particolare momento. Adesso, abbiamo trovato un nuovo equilibrio per rilanciare e portare avanti efficacemente l’azione amministrativa: con l’ingresso di due nuove figure abbiamo ridistribuito le deleghe sempre con l’obiettivo di migliorare l’attività politica e amministrativa”.

Nuove figure e nuove deleghe ma anche, quindi, un nuovo vicesindaco.
“In questa configurazione della Giunta – spiega Giuliano Parodi – andrò a ricoprire la carica di assessore all’Urbanistica, un ruolo cruciale per lo sviluppo del territorio visto il particolare momento che ci vede impegnati nella procedura di approvazione del Piano strutturale intercomunale e, successivamente, nella redazione del Piano operativo. Proprio al fine di portare avanti al meglio questa attività nei prossimi due anni, ho deciso di rinunciare alla carica di vicesindaco e convogliare le energie in tutte le attività che fanno capo al mio nuovo ruolo”.

Entra in giunta, quindi, Luigi Coppola, già capogruppo del gruppo consiliare Forza Italia – Udc – Civici Popolari, al quale il sindaco ha affidato il ruolo di vicesindaco e le deleghe al Bilancio, Tributi, Semplificazione, Partecipate, Patrimonio, Affari Generali e ai rapporti con il Consiglio comunale. L’altro nuovo arrivato è Vittorio Ceccarelli, consigliere comunale tra le fila della Lega Salvini premier, che guadagna le deleghe alle Politiche sociali, Sicurezza e Polizia municipale. Carla Bezzini mantiene la delega all’Ambiente, alle Pari opportunità e guadagna la Sanità mentre Giuliano Parodi passa all’Urbanistica (Urbanistica e Edilizia privata) mantenendo le competenze sul tema delle Infrastrutture stradali, ferroviarie, portuali e digitali.

Restano invariate le deleghe dell’assessore Simona Cresci (Istruzione, Associazionismo, Politiche animali, Politiche giovanili) e quelle di Marco Vita (Lavori Pubblici, Demanio, Decoro, Trasporti, Protezione Civile, Viabilità, Cimiteri) ad eccezione della Polizia municipale. Sabrina Nigro, già assessore al Lavoro, Attività Produttive, Commercio, Agricoltura e itticoltura, Personale, Attuazione del Programma, Europa e Decentramento, guadagna anche la delega al Turismo. Il sindaco Francesco Ferrari, oltre a Comunicazione e Urp, Caccia e pesca e Sport, tiene per sé anche la delega alla Cultura e Beni culturali.

Commenti