Quantcast

L’ANALISI – Il virus cresce ancora: + 32% di nuovi positivi, ma rispetto al 2020 ci sono meno ricoveri

Più informazioni su

Ascolta "IlGiunco.net Podcast - Le news di oggi 22 novembre 2021" su Spreaker.

GROSSETO - A novembre il coronavirus ha ripreso la sua corsa, corre veloce e si diffonde con picchi di nuovi casi che preoccupano anche in provincia di Grosseto. È quello che è successo proprio nell'ultima settimana: nella giornata di sabato si è registrato un boom di 84 nuovi positivi, mentre la domenica i nuovi casi sono stati 60. In totale in una settimana i nuovi casi di coronavirus riscontrati in Maremma sono stati 290 (la settimana precedente erano stati 219) con una crescita del 32,4%. Oggi intanto in Toscana i nuovi casi registrati sono 308 su 13.084 tamponi e un tasso dei nuovi positivi del 2,35%.

L'evoluzione settimanale dei nuovi casi - La situazione appena descritta si vede nel grafico che abbiamo realizzato con i dati diffusi dalla Asl Toscana sud est. La crescita di casi accelera rispetto alla settimana precedente.

-
Coronavirus: 2020 e 2021 a confronto - La risalita dei casi sembra ricalcare quello che è avvenuto nel 2020, quando la seconda ondata investì la provincia di Grosseto e la Toscana. Un anno fa in questo periodo la nostra Regione era in zona rossa e la situazione era molto preoccupante sia dal punto di vista dei nuovi casi registrati quotidianamente sia per quanto riguarda i ricoveri in ospedale. Nel grafico in basso si vede bene come l'effetto vaccino abbia influito sulla riduzione del contagio: il picco l'anno passato fu di 190 casi in un giorno, quest'anno, per il momento il picco è stato di 84.
-

-

La situazione dei ricoveri in ospedale - La differenza tra 2020 e 2021 si nota ancora di più se si prende in analisi la situazione dei ricoveri ospedalieri. Andando a confrontare i dati dei due anni si scopre che nel 2020 il 21 novembre al Misericordia di Grosseto c'erano 84 pazienti Covid, mentre quest'anno, nello stesso giorno, i pazienti sono 36. Una riduzione di ricoveri pari al 57%.

-

Più informazioni su

Commenti