Quantcast

#bevisenzaplastica: all’Argentario con Acquedotto del Fiora le scuole sono plasticfree fotogallery

PORTO SANTO STEFANO – Acquedotto del Fiora e Fondazione Cassa di Risparmio Firenze insieme con #bevisenzaplastica a Monte Argentario: AdF e Fondazione CR Firenze investono nelle scuole di Monte Argentario con naturizzatori e borracce.

#Bevisenzaplastica, il progetto ideato da AdF e Fondazione CR Firenze per dare un supporto concreto ai giovani delle scuole del territorio grossetano, vede oggi il taglio del nastro presso la Scuola media “G. Mazzini” a Porto Santo Stefano, alla presenza del Presidente di AdF Roberto Renai, del consigliere di amministrazione di Fondazione Cr Firenze Alfonso De Pietro, il Sindaco del Comune di Monte Argentario Franco Borghini, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Mirko Costaglione e dell’assessore all’Ambiente Katia Bianchi.

Oltre ai 4 naturizzatori, 2 per le scuole medie di Porto Santo Stefano e 2 per le scuole di Porto Ercole, sono state consegnate 300 borracce: gli studenti potranno così contribuire all’eliminazione della plastica grazie all’acqua fornita da AdF nelle scuole.

“Riempie di gioia riuscire a portare questo progetto sull’acqua a Monte Argentario – commenta il Presidente AdF Roberto Renai – Ringrazio Fondazione CR Firenze per la proposta di co-partecipazione e la grande attenzione che hanno avuto nel valorizzare il territorio che serviamo. In questo comune AdF continua il suo percorso di miglioramento del servizio idrico integrato con le attività di manutenzione e di investimento in accordo con l’amministrazione comunale. In questo modo riusciamo a rispondere alle esigenze del territorio e della collettività tenendo conto delle generazioni future in ottica di sostenibilità e valorizzazione della risorsa idrica”.

“Proseguono, con ampio gradimento da parte degli studenti – dichiara il Presidente di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori – le installazioni di fontanelli e la distribuzione di borracce nel territorio grossetano. E’ un piccolo ma significativo segnale di attenzione e di sensibilizzazione verso un bene prezioso quale è l’acqua e, in senso più ampio, sui temi relativi alla salvaguardia del pianeta che i recenti vertici internazionali hanno rilanciato in tutta la loro gravità e urgenza. Le scuole sono un primo ambito in cui attuare una necessaria formazione di educazione ambientale”.

“L’iniziativa, volta a contenere l’uso della plastica il cui smaltimento risulta essere uno dei più gravosi problemi ecologici del nostro tempo, è tanto lodevole quanto necessaria – sottolinea il sindaco Francesco Borghini – Ringraziamo AdF e la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze per quanto hanno voluto fare e per aver individuato i plessi scolastici di Porto Santo Stefano e Porto Ercole tra quelli dove sviluppare il magnifico progetto”.

Il progetto complessivo, prevede la consegna di oltre 2000 borracce e l’installazione di 14 impianti complessivi, tra casine dell’acqua e naturizzatori, nelle scuole secondarie di secondo grado a Grosseto (Artistico, Scientifico/Classico e Polo Bianciardi sede centrale), e nelle scuole primarie e secondarie di primo grado a Isola del Giglio, Monte Argentario (Porto Santo Stefano e Porto Ercole) e a Manciano. Tale importante intervento è in linea con quanto previsto nei goal n. 4, 11 e 12 dell’Agenda ONU 2030.

Commenti