Quantcast

“Una vita da social” incontra gli studenti: protagonisti anche i ragazzi del Rosmini fotogallery video

GROSSETO – “La tua vita è online”. Questa una delle frasi più significative del video che accompagna il progetto “Una vita da social”, realizzato dalla Polizia postale e delle comunicazioni.

Una vita da social

In questi giorni il truck simbolo del progetto sta girando l’Italia consentendo agli studenti di incontrare la Polizia postale sul tema dell’uso consapevole della rete. Questa mattina il truck è arrivato in Piazza Dante a Grosseto e le classi 1A e 2A del Liceo Economico-Sociale Rosmini hanno partecipato, su invito della Questura, a un incontro di formazione/informazione sul tema.

Molto significativi gli spunti di riflessione che i ragazzi riportano con sé, in un’ottica di educazione al corretto utilizzo degli strumenti digitali e della Rete, tema caro alla dirigente scolastica del liceo Rosmini Gloria Lamioni, sempre in prima linea con le iniziative coordinate da Simona Bernabei, referente di Istituto delle azioni di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo.

Il Liceo Antonio Rosmini collabora da tempo con la Polizia postale e delle comunicazioni organizzando incontri in presenza e online di sensibilizzazione e informazione sul tema della prevenzione di atti di bullismo e cyberbullismo e inserendo nel percorso didattico degli studenti attività di riflessione e workshop sull’utilizzo responsabile e consapevole dei media e della Rete.

La vita delle giovani generazioni “è in rete” sempre più, ed è per questo che uno dei compiti della scuola è contribuire ad attrezzare i giovani nel modo corretto, affinché possano essere futuri cittadini digitali consapevoli e responsabili.

Commenti