Quantcast

Un anno fa eravamo in zona rossa: oggi molti meno ricoveri del 2020. TUTTI I GRAFICI

GROSSETO - Un anno fa la Toscana era appena entrata in zona rossa. Infatti era proprio il 15 novembre quando erano scattate le misure più severe per contenere la diffusione del virus.

A distanza di un anno non possiamo certo dire che il virus abbia smesso di circolare, ma i decorsi gravi, ovvero i ricoveri, sono senz’altro diminuiti come dimostrano i grafici che abbiamo elaborato con i dati forniti quotidianamente dall’Asl Toscana sud est.

I dati di questa settimana - Nella giornata di ieri, 15 novembre, al Misericordia erano ricoverati 30 persone, 26 nel reparto di degenza Covid e quattro in terapia intensiva. Purtroppo la Maremma ieri ha registrato anche tre decessi, un uomo di 74 anni, una donna di 93 anni e un altro uomo di 88 anni.
La settimana precedente, l’8 novembre, i pazienti ricoverati erano 23, di cui 20 in degenza Covid e tre in terapia intensiva, un numero che nei giorni seguenti è gradualmente salito con una media di un nuovo ricovero al giorno.

Il confronto a distanza di un anno - Il 15 novembre 2020 per la Maremma era stata una giornata nera, con il picco di casi nuovi più alti di sempre, erano 190, e anche i ricoveri avevano raggiunto un numero preoccupante con 74 pazienti totali ricoverati di cui 14 in rianimazione.

Nei grafici (uno rappresenta il totale dei ricoveri, l’altro le terapie intensive) si può vedere la differenza tra il 2020 e il 2021, così come l’andamento dei ricoveri che in questo periodo autunnale, rispetto all'estate, è di nuovo in salita. Il periodo di riferimento dei dati elaborati va rispettivamente dall'1 ottobre al 15 novembre.
Secondo gli esperti siamo nella cosiddetta “quarta ondata” con una curva epidemiologica crescente, anche se il vaccino ha rallentato il numero dei ricoveri. Per quanto riguarda l'attuale situazione dell'ospedale di Grosseto dei 30 ricoverati, 23 non sono vaccinati (il 77%).

 

Commenti