Quantcast

Sfide robotiche e competenze digitali: arrivano i corsi del Manetti Porciatti

GROSSETO – Il Polo Tecnologico Manetti Porciatti di Grosseto propone per il mese di novembre l’avvio dei corsi del progetto finanziato con Piano Nazionale Scuole Digitali dal titolo “Sfide robotiche e potenziamento delle competenze digitali degli studenti”.

Sono tre le località in Italia coinvolte da questo progetto; le scuole medie e superiori di Catania, San Giovanni Valdarno e appunto Grosseto di cui il Polo Tecnologico Manetti Porciatti è scuola capofila. “Con questa iniziativa – spiega il professor Daniele Dattrino – puntiamo a progettare, valutare e documentare i percorsi didattici per le scuole secondarie di primo e di secondo grado, basati sull’apprendimento attivo e strutturati sulle sfide, al fine di realizzare robot per la partecipazione a gare tra gruppi di studenti”.

“Questo percorso – prosegue il docente – sarà poi proposto dal ministero a tutte le scuole italiane come esempio di “best pratics” , nella didattica per sfide e nello sviluppo delle competenze digitali.” In pratica sarà utilizzato l’apprendimento cooperativo e il lavoro per gruppi, organizzando le singole attività con metodi come Jigsaw e flipper classroom. Le attività avranno carattere laboratoriale e ogni unità didattica porterà alla realizzazione di una parte di robot ed alla sua programmazione. Le scuole grossetane partecipanti, oltre al Polo Tecnologico prevedono l’Istituto Comprensivo 6 e 5 di Grosseto. “Un grande merito deve essere ascritto – continua il professor Dattrino – ai docenti coinvolti che appartengono all’Istituto Comprensivo 6, al Polo Tecnologico Manetti Porciatti e al Comprensivo 5”.

Soddisfatto il dirigente del Manetti Porciatti, Claudio Simoni. “E’ questa una iniziativa che mostra la grande capacità di relazione che ha instaurato il Polo con i diversi livelli delle altre scuole. Inoltre i finanziamenti ottenuti hanno permesso di rinnovare i nostri laboratori di robotica e quelli delle altre scuole e di realizzare, in collaborazione con lo spin off della Scuola Sant’Anna di Pisa, Great-Roboctis, vale a dire un percorso didattico per la realizzazione di un Robot costituito da 10 lezioni ciascuna incentrata su un filmato di guida per allievi e docenti delle scuole medie. Resta inteso – conclude il dirigente – che per le scuole medie che non sono inserite nella rete è possibile ugualmente ottenere il link dei filmati, contattando il professor Dattrino, che ringrazio per il grande lavoro che sta svolgendo”.

Commenti