Quantcast

Focolaio in paese, 29 positivi e un’altra vittima: «Esplosione» di casi a Gavorrano

Più informazioni su

GAVORRANO – Dopo i nove nuovi positivi della giornata di sabato anche nella giornata di ieri si sono registrati ulteriori cinque casi di Coronavirus nel comune minerario. In una sola settimana si sono contagiato 24 persone e la situazione è «preoccupante», come afferma il sindaco.

Il totale degli attualmente positivi sale così a 29 persone. Purtroppo la scorsa settimana si è registrata anche una nuova vittima, la terza a Gavorrano dall’inizio della pandemia. Si tratta di un uomo di 72 anni residente a Caldana.
In una diretta Facebook sulla pagina istituzionale del Comune di Gavorrano il sindaco Andrea Biondi ieri sera ha fatto il punto sulla complicata situazione pandemica nel piccolo comune.

«In questi giorni è esploso numero di positivo in maniera molto importante – ha detto -, i casi sono saliti a 29 e abbiamo avuto anche la terza vittima. Il mio pensiero va ai familiari».

I nuovi casi sul territorio sono cresciuti esponenzialmente negli ultimi giorni con 5 casi martedì 9 novembre, 4 casi giovedì 11 novembre, 1 caso venerdì 12 novembre, 9 casi sabato 13 novembre e 5 casi ieri, domenica 14 novembre.

I positivi sono distribuiti così: 15 a Casteani, 9 a Caldana, 1 in campagna, 2 a Bivio Ravi, 2 a Bagno di Gavorrano. Per quanto riguarda le fasce d’età, dei 29 casi uno solo è over 70, 18 tra i 30-69 anni mentre i restanti dieci casi sono bambini sotto i 12 anni che non hanno la protezione vaccinale e sono in età scolastica. Il problema si riversa quindi anche sulle scuole, specialmente quelle di Giuncarico e Ribolla.

«Su 29 casi, 24 si sono registrati solo nell’ultima settimana e questa situazione ci preoccupa molto – ha detto ancora il primo cittadino -. Perché si tratta di alcuni cluster familiari fortemente importanti. Sappiamo tutti che si fa veloce; i nonni che vedono i nipoti, famiglie che si frequentano, i parenti che portano i bambini a scuola o a fare sport, famiglie che mangiano tutte insieme. Questo è il bello delle nostre comunità più piccole e rurali, ma in caso di contagio si possono creare delle situazioni davvero difficili. E questo – ha sottolineato – lo dico senza voler colpevolizzare nessuno».

Insomma, a Gavorrano c’è massima attenzione sulla diffusione del virus e solo nei prossimi giorni si vedrà se la situazione tende a stabilizzarsi.

Più informazioni su

Commenti