Quantcast

Primo incontro per “Argentario: Il Progetto”: «Oltre cento partecipanti per parlare di turismo»

MONTE ARGENTARIO – A pochi giorni dall’annuncio dell’inizio del ‘nuovo viaggio’ verso il futuro, ‘Argentario: Il Progetto’ ha inaugurato la sua campagna di ascolto e di proposta incontrando giovedì scorso piccoli e medi imprenditori presso la sala auditorium della Chiesa del Pozzarello.

“Di fronte ad una platea di oltre cento persone” il coordinatore del gruppo politico Luigi Scotto, assieme alla responsabile delle politiche sociali Francesca Grieco e delle attività produttive Sergio Pennisi, ha illustrato i punti principali dell’ordine del giorno.

“Siamo qui non per protesta, ma per proposta”, ha detto Luigi Scotto.

“Sappiamo benissimo quanto la giunta Borghini sia stata e continui ad essere carente sotto molti punti di vista. Ma non siamo qui per puntare il dito contro nessuno. Perché  pensare in grande richiede un importante sforzo congiunto, in cui ciascuno di noi è chiamato a fare la propria parte.”

“‘Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla’. Viviamo in un luogo bellissimo, apprezzato e riconosciuto come tale da tantissime persone in tutto il mondo. Ed è proprio questa la nostra croce e la nostra delizia.”

“Perché vivere in un luogo come l’Argentario – ha continuato – significa spesso adagiarsi sugli allori. Perché, essendo un posto che turisticamente si vende da sé, crea una condizione psicologica per cui qualunque iniziativa volta alla valorizzazione e allo sviluppo del luogo nasce senza una sufficiente forza motivazionale ed emotiva.”

“Al centro della nostra azione ci sono ‘I Turismi’ ovvero quelle diverse modalità di accoglienza turistica che la diversificazione morfologica e territoriale dell’Argentario consente di fare, esercitando un forte appeal su molteplici segmenti di pubblico amanti di pratiche e discipline specifiche: diving, bike, yuachting, trekking, wellness, vela, crociere e ultimo ma non ultimo Caravaggio. La nostra vera leva per uno sviluppo sostanziale di tutta l’area argentarina.”

“Nelle prossime settimane – ha concluso Scotto – dialogheremo con i nostri concittadini. Il nostro intento è far comprendere come la nostra forza politica possa, amministrando il comune di Monte Argentario, creare concrete opportunità di crescita e di benessere per la nostra comunità”. Il tanto atteso ‘colpo di reni.'”

“Visto l’enorme successo dello scorso anno – ha affermato Francesca Grieco, responsabile delle politiche sociali del gruppo – anche quest’anno riproporremo la nostra iniziativa della solidarietà diffusa. Si tratta di un progetto che prevede la donazione, presso i principali esercizi commerciali del nostro comune che vorranno aderire, di buoni per l’acquisto di beni e servizi. I cittadini che intendono partecipare a questo progetto non dovranno fare altro che acquistare un buono.”

“I buoni verranno poi raccolti e consegnati alle associazioni di volontariato affinché possano essere distribuiti a chi ne ha bisogno. In questo modo, coloro che versano in difficoltà economica, potranno beneficiare di tante piccole cose come un taglio di capelli, una ricarica telefonica o un giocattolo. Un modo semplice per consentire a quante più persone e soprattutto bambini di poter trascorrere serenamente le feste e le festività natalizie con il giusto spirito.”

Commenti