Quantcast

Al via la messa in sicurezza dei ponti della provincia. Finanziamento da quasi 13 milioni di euro

GROSSETO – Il Ministero delle Infastrutture e della Mobilità sostenibili ha autorizzato il programma triennale 2021/2023 per la messa in sicurezza dei ponti della Provincia di Grosseto.

La richiesta di finanziamento di complessivi euro 12.942.542,36 presentata dalla Provincia, infatti, è risultata conforme alle previsioni del “Decreto Ponti” per la ripartizione ed utilizzo dei fondi previsti per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti, con problemi strutturali di sicurezza, della rete viaria di province e città metropolitane, in ottemperanza al Decreto legge recante Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia.

I primi interventi in programma per il 2021 saranno: ponte della diga foranea s.p. 161 Santo Stefano, ponti lungo le ss.pp. 3 Padule e 158 Collacchie, ponte sul torrente Zancona s.p. 64 Cipressino, ponti lungo la s.p. 101 Sgrilla, ponti lungo le ss.pp. 34 Selvena 76 Montorio e 100 Castell’Ottieri, ponte sul fiume Ombrone s.p. 154 Spadino.

“L’Amministrazione provinciale è riuscita a captare tempestivamente l’opportunità prevista dal Ministero – commenta il presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna – i nostri tecnici si sono messi a lavoro per individuare tutte le criticità relative alla sicurezza della viabilità, con particolare riferimento ai ponti provinciali, che necessitano di interventi di manutenzione. Il programma triennale presentato è stato interamente approvato ed ha ottenuto il finanziamento e le risorse messi a disposizione dallo Stato. Tutto ciò nell’ottica di garantire al nostro territorio una viabilità sempre più sicura”.

Commenti