Quantcast

La giunta all’acquario per i 50 anni della Lega navale: la sede sarà intitolata a Luciano Benini

Più informazioni su

FOLLONICA – L’Acquario della Lega Navale di Follonica questo pomeriggio ha ospitato la riunione della Giunta guidata dal sindaco Andrea Benini. L’insolito scenario è stato scelto per celebrare il cinquantesimo anniversario della Lega Navale follonichese, un traguardo significativo raggiunto da una delle realtà sportive più attive della città.

Punto primo all’ordine del giorno della Giunta è stata la proposta di intitolare la sede del Circolo Sub Lni di via Zara alla memoria di Luciano Benini, storico presidente del circolo e della Lega stessa che, come riportato nella proposta di deliberazione, è riuscito a «far sì che Follonica riuscisse ad appropriarsi di un’immagine legata al Golfo, facendola diventare “da una città sul mare ad una città di mare”».

Sindaco e assessori hanno poi accettato la donazione dell’acquario di via Zara al Comune, divenuto da oggi “Acquario comunale”, per il valore didattico e di interesse turistico che ha assunto in questi anni grazie al grande impegno dei soci.

Lo scorso anno non è stato possibile festeggiare l’anniversario per via della pandemia e quindi la celebrazione è stata spostata al 2021. Il fine settimana è segnato da numerosi appuntamenti. Quello di questo pomeriggio è infatti solo il primo evento legato al cinquantesimo anniversario della Lega fondata nel 1970 su ispirazione di Stenio Mezzetti e Luciano Benini. Fino a sabato, 13 novembre, dalle 16.30 alle 19.30, la Pinacoteca Civica ospita una mostra fotografica che ripercorre i 50 anni dell’associazione.

Sabato 13 novembre alle 11.30 la sede di via Zara sarà ufficialmente intitolata allo storico presidente Luciano Benini, scomparso nel 2019, e la giornata proseguirà con la conferenza di un tecnico nazionale della federazione Pesca Sportiva e Attività Subacquee.

«Non è usuale fare una giunta vera e propria fuori dalla sede comunale – ha commentato il sindaco Andrea Benini – ma abbiamo scelto questo luogo particolare perché è un posto importante per la nostra città, che racconta la passione di tanti e tante cittadine che dagli anni ’70 ad oggi hanno posto le basi di sport di lunga tradizione, segnando in questo modo il contatto e la vocazione marittima di Follonica».

Più informazioni su

Commenti