Quantcast

Giovanni Gentili è il nuovo presidente della Conferenza dei Sindaci delle Colline dell’Albegna

PITIGLIANO – Il Sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, è stato eletto Presidente della Conferenza dei Sindaci delle Colline dell’Albegna. La Conferenza dei Sindaci è l’organismo rappresentativo dei comuni, con funzioni di indirizzo e controllo sull’attività socio-sanitaria. La zona distretto delle Colline dell’Albegna comprende 8 comuni: Sorano, Pitigliano, Manciano, Magliano in Toscana, Capalbio, Orbetello, Monte Argentario e Isola del Giglio.

Il sindaco di Pitigliano, eletto all’unanimità, succede al sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti, che ha svolto questo ruolo negli ultimi 5 anni.

“Ringrazio i sindaci per la fiducia che mi è stata accordata all’unanimità – commenta Giovanni Gentili – mi impegnerò al massimo per rappresentare le istanze del territorio con l’obiettivo di presidiare la qualità e la sicurezza dei servizi sociosanitari. Ringrazio, inoltre, Andrea Casamenti per il lavoro svolto in questi 5 anni. La Conferenza dei Sindaci ha sempre operato ricercando la sintesi tra le diverse posizioni e coinvolgendo tutti i sindaci nelle decisioni sulle questioni più importanti. Questo modo di operare caratterizzerà anche il mio mandato poiché la collaborazione fra i territori e l’unità d’intenti rappresenta il migliore percorso da seguire con l’obiettivo di raggiungere dei risultati per le nostre comunità. Eleggendo il sindaco di Pitigliano – ovvero del territorio in cui si trova uno dei presidi ospedalieri di prossimità più piccoli della Toscana – la Conferenza dei sindaci delle Colline dell’Albegna ha dato un segnale chiaro: quello di chiedere alla Regione di investire di più sui territori di prossimità.”

Nel corso della Conferenza dei Sindaci, oltre all’elezione del nuovo Presidente, sono state affrontate varie questioni alla presenza del direttore generale della Asl, Antonio D’Urso. In particolare i sindaci delle Colline dell’Albegna hanno avanzato la richiesta di un centro vaccinale nella zona sud, per la somministrazione della terza dose di vaccino. Sono state affrontate le varie problematiche specifiche degli ospedali e dei territori più svantaggiati.

“Ci aspettano mesi importanti con la ripartizione delle risorse del PNRR, – conclude il neopresidente Giovanni Gentili – oltre agli investimenti già programmati. Le priorità saranno i centri ospedalieri di Pitigliano e Orbetello, ma saranno necessari anche altri investimenti sul territorio, di cui parlerò nei prossimi giorni con il direttore Generale della Asl. Deve però esserci un cambio di passo della Regione Toscana: siamo profondamente contrariati dai criteri di allocazione delle risorse sanitarie a livello regionale, la Asl Sud Est deve avere di più. Per questo chiederemo a breve un incontro con il presidente Giani e l’assessore regionale alla sanità Bezzini. Gli investimenti sulle strutture sono importanti ma non vogliamo costruire cattedrali nel deserto: serve il personale e servono le risorse per garantire i servizi e non stanze vuote, di cui non sapere cosa farne.”

Commenti