Quantcast

Coronavirus, l’allarme della Regione: «Troppi positivi». L’appello: «Andate a vaccinarvi per non tornare indietro»

L’appello del presidente del Consiglio regionale: “Io mi aspetto un Natale senza limitazioni, ma per non tornare indietro è fondamentale che le cittadine e i cittadini che non lo hanno ancora fatto si vaccinino. Non farlo è un atto di egoismo”

Più informazioni su

FIRENZE – Un nuovo, forte, appello a vaccinarsi per proteggersi dal Covid-19 arriva dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo: “Io mi aspetto assolutamente un Natale senza limitazioni. Sono un po’ preoccupato, come è giusto che sia, perché leggendo i dati di oggi, 11 novembre, mi rendo conto che circa il 22 per cento, che vuol dire più di cento dei nuovi positivi, sono bambini sotto i 12 anni”.

“Questo significa che la vaccinazione, lì dove è stata fatta, sta funzionando. E quindi mando un messaggio, un appello alle cittadine e ai cittadini toscani che ancora non si sono vaccinati: fatelo, perché non vaccinarsi è un atto di egoismo”.

“Iniziative, come il Natale di Arezzo o di Empoli, – ha proseguito il presidente dell’Assemblea legislativa – che ci danno il senso della ripartenza e della riapertura non dobbiamo più fermarle perché il sistema del commercio, delle imprese, ha sofferto tanto. Ma anche il mondo dei medici, dei sanitari, degli infermieri, che hanno lavorato ventiquattro ore al giorno per darci risposte, è in una fase di grande sofferenza e noi non possiamo più ritornare indietro”.

“Un anno fa – ha concluso Mazzeo – avevamo i colori, con le Regioni divise in zone, in cui a volte la sera non si poteva uscire per il lockdown. Noi lì non dobbiamo più tornare. Noi continueremo con la campagna di vaccinazione, come avete visto siamo partiti con le terze dosi, però non basta”.

“Ora bisogna spiegare a tutte le cittadine e i cittadini che hanno ancora paura, preoccupazione, le ragioni per cui vaccinarsi è un atto di libertà, e per cui vaccinarsi è un modo per mettersi a disposizione della propria comunità per uscire da questo terribile periodo di pandemia”.

Più informazioni su

Commenti