Quantcast

Chiusura radiologia, Pizzichi: «Concentrano tutti i servizi su Grosseto. Servizi ridotti all’osso»

FOLLONICA – «La chiusura della radiologia a Follonica è solo l’ultima in ordine cronologico delle problematiche del distretto sanitario di Follonica e dell’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima. Attuando vari stratagemmi tutti i servizi sanitari si stanno concentrando su Grosseto» afferma Daniele Pizzichi, consigliere comunale Lega Salvini premier a Follonica.

«Non è giustificabile la chiusura di un reparto per, dicono i rumors, la malattia di un radiologo: il settore a Follonica e a Massa Marittima soffre da ben prima della crisi pandemica ed è ridotto all’osso da molto tempo, e poiché sappiamo che la radiologia è funzionale per tutti gli altri reparti a soffrire è tutto il sistema sanitario delle colline metallifere. A poco servono le solite rassicurazioni e chiacchiere del sindaco Andrea Benini».

«La reintroduzione del servizio non sarebbe che un palliativo per un sistema pronto a presentare l’ennesima crepa alla prima occasione. A Follonica, ad esempio, a soffrire è il pronto soccorso che spesso ha lamentato la carenza del medico» prosegue il consigliere della Lega.

«Sulla pediatria da anni si combatte invano una battaglia  senza esito favorevole. A ben vedere, allargando un pò il raggio, anche il sistema dei medici di base sta soffrendo e molti cittadini si sono trovati disorientati da una girandola di cambiamenti difficilmente comprensibile. Follonica è la seconda città della provincia di Grosseto e non può continuare a vivere in condizione di eterna emergenza. E’ l’ora che certa sanità (di tutti) a marchio Pd cominci ad assumersi le responsabilità di una politica fallimentare».

Commenti