Quantcast

Coronavirus: meno malati nel 2021, in Maremma – 60% di ricoveri, -77% di terapie intensive. I GRAFICI

GROSSETO - In questi giorni in Toscana è stata superata la soglia delle 6 milioni di dosi di vaccino somministrate. Un dato che fa sperare che la morsa del virus possa allentare un po’ la presa dato che al momento è considerata l’unica arma contro la malattia.

Ma come sono effettivamente cambiati, in un anno, i numeri relativi all’andamento della pandemia, specialmente i ricoveri ospedalieri? Sebbene il virus circoli ancora molto, come dimostrano i numeri dell’aumento dei casi positivi nelle ultime due settimane, è però calato notevolmente il numero dei decorsi gravi e quindi i ricoveri in ospedale.

Il confronto a distanza di un anno -
Abbiamo confrontato i dati delle ospedalizzazioni dello scorso anno, dall’1 ottobre al 9 novembre 2020 con lo stesso periodo del 2021 e i numeri parlano chiaro: i ricoveri, specialmente in terapia intensiva, hanno subito un netto calo rispetto a un anno fa.

All’ospedale della Misericordia nella giornata di ieri il numero totale delle persone ricoverate era di 23 pazienti di cui tre in terapia intensiva. Un anno fa i ricoverati totali erano 59 di cui 13 in terapia intensiva. Questo significa che rispetto al 2020 i ricoveri del 2021 sono in pratica un terzo e sono diminuiti del 60%.

Diminuzione ancora più sensibile per quanto riguarda i casi di ricovero grave, in terapia intensiva. Si tratta quindi di una diminuzione del 77% dei ricoveri in rianimazione, un dato che conferma l’efficacia del vaccino.

Per comprende meglio abbiamo elaborato due grafici che trovate qui sotto e che mettono a confronto sia il totale dei ricoveri che le terapie intensive nell’autunno dello scorso anno rispetto a oggi. Quello che si nota è che mentre 12 mesi fa in Maremma stava montando la seconda ondata, ora la tendenza è decisamente più piatta anche se la cosiddetta “quarta ondata” rispetto ai mesi scorsi si fa sempre sentire.
-

-

Commenti