Quantcast

Mercato immobiliare in Italia, +16%: la Toscana in ripresa

Più informazioni su

    A causa della pandemia molti mercati sono stati costretti a voltare pagina e a reinventarsi. Anche il comparto immobiliare ha subito le conseguenze della crisi sanitaria, con una serie di elementi che oggi lo rendono diverso rispetto al recente passato. Si fa ad esempio riferimento alla crescita della nicchia degli immobili logistici in Italia, dunque all’aumento delle compravendite di magazzini per lo stoccaggio merci.

    In questa situazione, la Toscana dimostra di vivere un periodo di incoraggiante ripresa.

    Una panoramica sulla logistica immobiliare in Italia

    Oggi i capitali vertono sempre più spesso sui magazzini di stoccaggio, oltre che sulle classiche abitazioni, come le seconde case ad uso turistico. Molti imprenditori (sia italiani, sia esteri) stanno infatti scommettendo sulla logistica immobiliare tricolore, a scapito di altre strutture come gli hotel e gli alberghi, che hanno invece segnato un importante declino negli ultimi mesi.

    Naturalmente la crescita in termini di valore e di compravendite di asset come i magazzini la si può spiegare facilmente. Con l’arrivo della pandemia e con la chiusura dei negozi, molte attività hanno scelto di concentrarsi sull’e-commerce. Di conseguenza, è salita la richiesta di magazzini per lo stoccaggio delle merci, dato che questi locali oggi sono decisamente più importanti. Si parla di un aumento dei flussi di capitale, che ad oggi rappresenta il 16% degli investimenti nel mercato immobiliare. Un dato che in futuro con tutta probabilità aumenterà ancora, soprattutto perché si tratta di beni solidi e affidabili. Va però specificato che chi investe in questo settore va alla ricerca di immobili particolari, moderni e dotati di tutte le ultime tecnologie.

    Dati e considerazioni sul comparto immobiliare in Toscana

    Il settore immobiliare italiano sta attraversando un periodo di netta ripresa economica, soprattutto se si fa riferimento a singole e specifiche regioni, come la Toscana, che sta procedendo lungo un percorso piuttosto proficuo. Presto, infatti, in queste zone, il questo comparto potrebbe tornare alla situazione pre-Covid. Merito anche della riduzione dei tempi di vendita di un immobile sul mercato (-26%), che ovviamente accelera e rende più vitale il settore. Questo, dunque, sembra essere il momento migliore per investire in edifici e terreni in Toscana, adatti per ospitare strutture innovative, compresi i magazzini per lo stoccaggio merci.

    È chiaro, però, che per affrontare tale investimento è necessaria una buona base economica di partenza. Se non si possiede la cifra necessaria, è possibile ricorrere ad alcune  soluzioni come il prestito online di Younited Credit ad esempio, che permette di fare domanda tramite il web, e di ottenere il denaro richiesto.

    In conclusione, si può affermare il mercato immobiliare in Toscana è talmente vivo da permettere a questa regione di collocarsi nella top 5 della classifica italiana. Il merito appartiene soprattutto al mercato immobiliare di città come Firenze, dove si trovano le case più appetibili e più ambite, specialmente nella zona del centro storico. I prezzi, invece, risultano tutto sommato stabili.

    Più informazioni su

      Commenti