Quantcast

Dal monopattino con le frecce alle super multe: tutte le nuove regole del codice della strada in vigore da oggi

GROSSETO – Entrano in vigore oggi le nuove regole del codice della strada, novità che riguardano vari ambiti, ma che sono tutte riconducibili ad una maggiore sicurezza.

«Se ad oggi, in qualche modo, c’era da riformare il codice della strada – commenta Alberto Paolini, presidente del Aci, l’Automobil Club Italiano di Grosseto – questa riforma andava fatta nella direzione di garantire maggiore sicurezza. I numeri degli incidenti stradali e delle vittime della strada è ancora troppo elevato e il Paese paga un prezzo molto alto sia in termini di vite umane che di costi sociali. Per questo era necessario intervenire proprio nella direzione di accrescere la sicurezza, così come c’era bisogno di regolare l’utilizzo dei monopattini elettrici. Il monopattino è una novità che è quasi comparsa all’improvviso nelle nostre strade e visto che alla fine viaggia insieme a tutti gli altri veicoli era giusto che si fissassero delle regole. Tra l’altro come Aci siamo soddisfatti di queste modifiche perché riguardano quasi tutte le proposte che avevamo avanzato a livello nazionale».

Alberto Paolini

Ecco i principali cambiamenti che da oggi, mercoledì 10 novembre, saranno in vigore:

Cellulari alla guida – Multe per chi usa cellulari alla guida. Le sanzioni sono estese a pc portatili, tablet e altri device.

Parcheggio disabili – Prima la multa era di 168 euro e due punti decurtati dalla patente. Da oggi, invece, la sanzione sarà di 672 euro e la decurtazione di sei punti.

Parcheggi gratis – Dal 1° gennaio 2022 la sosta sarà gratis per i disabili sulle strisce blu. Saranno aumentati gli stalli rosa per gestanti e per i genitori con figli sotto i due anni.

Casco in moto – Se il trasportato non porta il casco, a prescindere dall’età verrà multato il conducente.

Frecce sui monopattini – Dal 1° luglio 2022 scatterà l’obbligo di frecce e freni su entrambe le ruote dei monopattini. Sarà vietato circolare e sostare sui marciapiedi e procedere contromano. 6 km/h sarà il limite massimo di velocità nelle aree pedonali e 20 km/h in tutti gli altri casi.

Foglio rosa – Il foglio rosa sarà valido per un anno (non più solo sei mesi). L’esame per la patente B potrà essere ripetuto per tre volte.

Auto elettriche – Le colonnine per la ricarica dovranno essere occupate solo per il tempo necessario alla ricarica. Dopo un’ora scatta il divieto di sosta.

Strisce pedonali – La precedenza va data a chi sta attraversando e a chi si appresta a farlo.

Passaggi a livello –Potranno essere installate telecamere per effettuare multe a chi attraversa in divieto.

Trasparenza delle multe – Ogni anno i Comuni dovranno dichiarare a cosa saranno destinati i proventi delle multe.

Commenti