Quantcast

Lotta all’abbandono dei rifiuti: il Comune nomina tre ispettori ambientali

PIOMBINO – Il Comune di Piombino ha confermato la nomina di ispettore ambientale a tre volontari dell’associazione Aisa, idonei a svolgere le attività di controllo in materia ambientale.

Gli ispettori si occuperanno di vigilare sull’abbandono incontrollato sul suolo pubblico di rifiuti ingombranti e non ingombranti, sul corretto conferimento di rifiuti nel circuito di raccolta differenziata e sulla rimozione delle deiezioni degli animali e dotazione dell’attrezzatura idonea da parte dei padroni. Essi opereranno all’interno dell’intero territorio del Comune di Piombino e saranno dotati di tessera di riconoscimento; gli interventi e le modalità esecutive saranno concordate con l’ufficio Ambiente del Comune di Piombino e la Polizia municipale, che coordinerà gli ispettori nello svolgimento delle funzioni di controllo e contestazione di illeciti e svolgerà le attività relative alla procedura sanzionatoria successiva all’accertamento delle violazioni.

“Abbiamo deciso di riorganizzare l’attività degli ispettori ambientali – ha detto l’assessore all’Ambiente Carla Bezzini -, data l’attenzione che l’amministrazione riserva alla prevenzione degli illeciti riguardanti il mancato rispetto delle norme in materia di conferimento e abbandono di rifiuti. Gli ispettori si occuperanno inoltre di vigilare sul corretto rispetto del regolamento comunale di Polizia locale, che sanziona la mancata rimozione delle deiezioni degli animali, nonché la mancata dotazione di attrezzatura idonea. Il Comune di Piombino sta predisponendo un corso di formazione specifico per nuovi ispettori, al fine di potenziare e rendere più capillare il servizio, conferendogli una valenza che sia soprattutto preventiva ed educativa; l’obiettivo è quello di continuare ad avvalersi dei volontari dell’associazione Aisa alla luce dell’importante contributo che essi hanno apportato alla tutela del bene pubblico, la cui salvaguardia è sinonimo di civiltà”.

Commenti