Quantcast

Dierna nel recupero, pari in extremis del Follonica Gavorrano sulla Tiferno Lerchi

BAGNO DI GAVORRANO – Pareggio in extremis del Follonica Gavorrano contro la Tiferno Lerchi (1-1 il risultato).
Prima occasione per il Follonica Gavorrano al 2′ con un tiro calciato di poco a lato da Mugelli.
Al 17′ Coulibali pericoloso per la Tiferno con una discesa sulla destra e palla in mezzo, ma Dierna salva in anticipo.
Al 24′ rigore per la Tiferno per presunto fallo su Calderini da Dierna. Sul dischetto si presenta lo stesso Calderini, che sigla l’1-0.

Verso la mezz’ora i maremmani reclamano un fallo al limite ma l’arbitro lascia correre; ne nasce un’occasione pericolosa per gli ospiti, ma Ombra è attento e blocca la sfera. Subito dopo, occasione per Rosati che si smarca e calcia dal limite, ma senza buona mira. Tiro da fuori di Lo Sicco al 38′ che si spegne a lato.
Sul finale di tempo il Follonica Gavorrano cerca il pareggio prima con la palla pericolosa messa nel mezzo da Mugelli per la testa di Tascini, finita in angolo, e poi per quella di Lo Sicco su punizione, deviata in angolo; sul corner successivo ancora un’occasione clamorosa per i biancorossoblù, ma Aluigi blocca dopo una mischia in area.
Nella ripresa pallino del gioco nelle mani del Gavorrano, mentre la Tiferno Lerchi si fa pericolosa in contropiede.
Subito un tiro di Mugelli che non crea pericoli per la difesa ospite, cui seguono la girata di testa di Tascini su cross di Coccia e la bella palla di Trovade per Arduini che si libera in area e da solo calcia addosso al portiere.
Chance per Rosati che calcia alto sopra la traversa una punizione di sinistro a giro dal vertice dell’area destra e, al 7′, per Calderini che prova a sorprendere Ombra con un pallonetto, che però blocca. Lo stesso Ombra si ripete al 13′ sul tiro di Sensi.

A seguire Calderini più volte insidioso come uomo assist e su pallonetto, ma senza fortuna.
Palla persa da Ampollini e Tiferno che alla mezz’ora sfiora il gol, Ombra con un miracolo sventa il pericolo. Sull’angolo girata di Gomes sul fondo.
Al 43′ gol annullato ad Ampollini che aveva ribattuto dopo un tentativo di rovesciata in area di Rosati, per l’arbitro è fuorigioco. Sul finale Dierna in attacco per sfruttare le palle alte e in pieno recupero arriva proprio la sua zuccata decisiva che risolve il match, dopo un cross di Coccia dalla sinistra.
Alla fine il Follonica Gavorrano festeggia per il gol ma perde il primato in classifica, complice la vittoria esterna del San Donato Tavarnelle sul campo del Foligno.

“Abbiamo concesso qualche ripartenza di troppo – ha detto il tecnico dei maremmani Marco Bonura – e su una di queste c’è stato l’episodio del rigore. Chiaramente abbiamo rischiato ma le nostre occasioni le abbiamo avute. Abbiamo fatto diversi cross ma loro sono stati bravi a difendere, poi non ho ben capito il fuorigioco che ci è stato fischiato sul gol annullato. Ma siamo stati bravi a crederci e all’ultimo minuto abbiamo pareggiato. Per come è stata la partita forse il pareggio è giusto, ma per noi è come vittoria per come è arrivato. Complimenti anche alla Tiferno che ha fatto una bella partita”.

“Devo fare i complimenti alla Tiferno – ha commentato il vicepresidente Lorenzo Mansi – che ha fatto una grandissima partita e ci ha messo in difficoltà. Oggi siamo tornati alla realtà con un arbitro di terza categoria. Pretendiamo rispetto, devono venire arbitri seri perché questa non è una categoria dilettantistica. Noi abbiamo fatto un’unica richiesta ai ragazzi a inizio stagione: non di vincere il campionato, ma di dare tutto e di uscire dal campo con la maglia sudata. Una nota di merito a Ombra che ha salvato il risultato. Per noi i giovani sono fondamentali e tutto lo sviluppo lo stiamo facendo sul settore giovanile”.

“È stata una giornata nuvolosa per la terna – ha detto il DG Filippo Vetrini – purtroppo non abbiamo l’ausilio del Var. È stata una giornata difficile ma la squadra ha dimostrato di avere carattere. La Tiferno è un’ottima squadra, quindi bene così. Ho fatto i complimenti ai ragazzi nello spogliatoio, però non gioivano perché la partita la volevano vincere. Il fatto di non aver perso lo vedo come un bicchiere mezzo pieno”.

FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Coccia, Dierna, Grifoni (33′ st Berardi), Trovade (18′ st Giustarini), Tascini (23′ st Fontana), Rosati, Mugelli, Lo Sicco, Arduini (33′ st Rosini), Ampollini. A disposizione: Nannelli, Bruni, Del Rosso, De Paolis, Giannini. All. Bonura.
TIFERNO LERCHI: Aluigi, Mariucci, Sensi, Tersini, Gorini, Gomes Ferreira, Ruggeri (90’Avellini), Benedetti, Coulibali (19′ st Bruschi), Calderini, Bagnolo (37′ st Massai). A disposizione: Peruzzi, Ferri, Bux, Dorato, Felici, Battellini. All. Machi.
ARBITRO: Gianquinto di Parma. Assis.ti: Spoletini di Rieti; Pancani di Roma 1.
RETI: 24′ (rig.) Calderini , 50′ st Dierna.
NOTE: Terreno di gioco in perfette condizioni. Recupero: primo tempo: 1′; secondo tempo 5′.
Ammoniti: 50′ Tersini (TL), 57′ Grifoni (FG), 60′ Gorini (TL), 62′ Coulibali (TL).

Commenti